facebook rss

Aperto l’ascensore al Maxiparcheggio:
«Un’amministrazione sensibile
al problema delle barriere»

OSIMO - Il taglio del nastro questa mattina da parte del sindaco Simone Pugnaloni che ha ricordato anche i prossimi progetti e interventi
Print Friendly, PDF & Email

Un momento del taglio del nastro

E’ stato aperto al pubblico, questa mattina, l’ascensore al Maxiparcheggio.
«Questo è un simbolo, è un segnale chiaro a tutta la città – ha commentato il primo cittadino di Osimo, Simone Pugnaloni -. La sua apertura è la dimostrazione di quanto l’amministrazione comunale sia sensibile a un tema delicato e troppo spesso sottovalutato: quello dell’abbattimento delle barriere architettoniche. In attesa dell’approvazione del Peba, che rappresenta il piano comunale che gestirà questo ambito – ha aggiunto -, abbiamo già iniziato ad avviare una serie di interventi e progetti per aiutare le persone disabili e con difficoltà deambulatorie a spostarsi in città».
L’ascensore, che permetterà finalmente di collegare «il piano terra al secondo piano del parcheggio di via Colombo è solo il primo che il Comune finanzierà. Alla scuola media di piazzale Bellini, la più grande di Osimo – ha proseguito -, sono appena partiti i lavori per un ascensore che consentirà dai prossimi mesi agli studenti di spostarsi facilmente tra i quattro piani del plesso. Altri due ascensori sono inseriti nel progetto “Ri-abitare il centro” che ha ottenuto fondi statali dal bando Pinqua: saranno realizzati a ridosso delle mura che circondano il quartiere di San Marco, uno su via Fonte Magna e l’altro su via Cinque Torri, per rendere più agevole l’accesso al centro storico. Altri progetti sono in cantiere per l’abbattimento delle barriere architettoniche. L’amministrazione comunale farà il possibile – ha concluso – per portarli a compimento. E’ una questione di civiltà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X