facebook rss

Inaugurata la stele in ricordo
di Caterina Governatori:
«Un simbolo per i più giovani»

CASTELFIDARDO - Momenti di commozione stamattina sul piazzale della scuola materna di Crocette nel commemorare la 21enne, deceduta nel 2017 nel tragico incidente di Recanati, che donò gli organi. Il sindaco Roberto Ascani: «Oggi è un giorno molto importante perché abbiamo celebrato il dono e tutti i donatori che hanno dato una nuova vita a tante persone»
Print Friendly, PDF & Email

Un momento della cerimonia di scopertura della stele in ricordo di Caterina Governatori

 

Castelfidardo ricorda il gesto di generosità di Caterina Governatori, la 21enne deceduta nel 2017 nel tragico incidente stradale di Recanati, dedicandole una stele commemorativa. Non sono mancati i momenti di commozione questa mattina durante la cerimonia di inaugurazione.«Oggi è un giorno molto importante per la città perché abbiamo celebrato il dono e lo facciamo tramite la posa di una stele a ricordo di Caterina Governatori e di tutti i donatori che hanno dato una nuova vita a tante persone. – ha detto oggi il sindaco Roberto Ascani durante la cerimonia di scopertura della stele sul piazzale davanti alla scuola materna di Crocette – Questa giornata nasce da una sofferenza immensa che però si è tramutata in gioia, si è moltiplicata in un atto di generosità di una famiglia che ha voluto rendere indelebile il gesto della donazione. Abbiamo voluto celebrare questo monumento vicino alle scuole con la speranza che diventi un simbolo per tutti i cittadini e soprattutto per i più giovani».

Il sindaco ha poi ringraziato tutte le associazioni che hanno contribuito a questo momento commemortaivo, dalla responsabile del Centro regionale Trapianti Francesca De Pace al presidente Aido provinciale e Aido Castelfidardo, Marco Pantalone, dall’Aido Osimo e Sirolo al referente Ato Marche, dallo scultore Renzo Romagnoli che ha realizzato l’opera agli studenti dell’Istituto Laeng Meucci e a don Lanfranco Pigini. «È stato ricordato come con un semplice “sì” all’ufficio anagrafe mentre ricevete la vostra carta d’identità potete fare un grande gesto e non lasciare questa responsabilità ai vostri familiari. Grazie alla famiglia Governatori per la determinazione, per averci creduto sino in fondo con coraggio e averci accompagnato alla comprensione di un atto d’amore verso gli altri che speriamo arrivi alle future generazioni. Sono certo che Caterina dall’alto sarà orgogliosa e fiera di voi» ha concluso il primo cittadino di Castelfidardo.

Donò gli organi: una stele in memoria di Caterina Governatori

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X