facebook rss

Donò gli organi:
una stele in memoria
di Caterina Governatori

CASTELFIDARDO - Domenica prossima verrà scoperta nel piazzale antistante la scuola materna Crocette
Print Friendly, PDF & Email

Caterina Governatori

 

«Il dono di una giovane che moltiplica la vita»: porta questa iscrizione la targa apposta sulla stele in ricordo di Caterina Governatori che domenica 8 maggio verrà scoperta nel piazzale antistante la scuola materna Crocette. «Una data dal profondo significato, perché in quel giorno – cinque anni fa – la tragedia di Caterina si trasformava in speranza di salvezza per altre cinque persone grazie al trapianto multiorgano. – ricorda una nota del Comune di Castelfidardo – Acconsentendo all’espianto, i genitori della giovane fidardense hanno dato una testimonianza di amore gratuito e speranza, un gesto che ora si concretizza in un’opera a sua volta veicolo di sensibilizzazione sull’importanza della cultura del dono».

Alta due metri e mezzo, la stele è formata da un corpo in ferro forgiato dalla ditta Moschini e da un ritratto in bronzo dello scultore Renzo Romagnoli.«L’idea è partita dalla famiglia di Caterina, trovando l’appoggio dell’Amministrazione Ccomunale, delle associazioni di cui sarà riportato il logo (Aido Marche, Avis e Ato, associazione per i trapianti di organi) e di alcuni sponsor che hanno contribuito e sostenuto la realizzazione, tra cui Guzzini e Semar, ove Caterina aveva lavorato. Rappresentanze degli enti e del Centro Trapianti saranno presenti all’inaugurazione in programma alle ore 10ed aperta a tutta la cittadinanza» chiude il comunicato.

 

“Una rosa per la Donazione” in ricordo di Caterina Governatori

L’ultimo saluto a Caterina “Otto giovani vivono grazie a te”

L’addio a Caterina Governatori, ragazza generosa oltre la morte

Caterina non ce l’ha fatta: ha donato il cuore

Schianto a Fontenoce, la 21enne è in coma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X