facebook rss

World Cup Ginnastica artistica,
Sofia Raffaeli inarrestabile:
vince altre medaglie d’oro

PESARO - La campionessa italiana, dopo essere salita ieri sul primo gradino del podio nella Coppa del Mondo all-around, oggi alla finale alla Vitifrigo Arena si è imposta nelle prove del cerchio, palla e clavette e si è portata a casa l'argento nella prova del nastro. Farfalle azzurre super nell’esercizio ai cinque cerchi
Print Friendly, PDF & Email

Sofia Raffaeli oggi in diretta su La 7

 

E’ un anno magico, questo 2022, per Sofia Raffaeli che anche oggi, alla finale della World Cup alla Vitifrigo Arena di Pesaro, è riuscita a vincere nuove medaglie d’oro. La ‘formica atomica’ di Chiaravalle, il nomignolo con cui viene spesso affettuosamente indicata la campionessa 18enne della Ginnastica Fabriano, allieva di Julieta Cantaluppi, oltre ad aver ottenuto il titolo di campionessa italiana 2022 sono poche settimane fa, ieri ha conquistato la Coppa del Mondo all-around (nelle 4 specialità). Oggi, con una grinta inarrestabile ha dominato ancora la scena, posizionandosi al primo posto della classifica nella prova al cerchio con il punteggio di 32.800, avanti alla bulgara Stiliana Nikolova (31.300) e alla lettone Jelizaveta Polstjanaja.

Sofia con Julieta Cantaluppi

Nell’esercizio con la palla ha poi collezionato 33.650 punti davanti alla slovena Ekaterina Vedeneeva (31.150 punti) e la bulgara Nikolova (31.000). La Raffaeli ha poi conquistato una terza medaglia d’oro alle clavette con un 33.400 punti e si è portata a casa quella d’argento con 30.500 punti per la prova del nastro. Applausi e tifo da stadio tra il pubblico internazionale di Pesaro anche per le Farfalle azzurre (Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Agnese Duranti, Martina Santandrea e Daniela Mogurean) che sono salite sul primo gradino del podio dopo l’esercizio ai cinque cerchi con uno strepitoso punteggio 34.800 staccando il team della Cina (31.750) e della Bulgaria (31.500). La squadra azzurra ha chiuso in bellezza la World Cup anche nella prova mista (tre nastri e due palle) con un 32.450, conquistando così un altro oro, al secondo posto la Bulgaria (29.850), terzo il Brasile (28.650).

Nello splendido scenario della Vitrifrigo Arena migliaia di persone (saranno circa 5mila nell’arco dei tre giorni) hanno assistito agli esercizi di oltre 140 ginnaste provenienti da 32 nazioni. Una tredicesima edizione che a Pesaro ha regalato un vero e proprio trionfo ai colori azzurri. «Una grande manifestazione dal punto di vista sportivo e di promozione del nostro territorio anche grazie alla diretta di La7 che oggi ha trasmesso tutta le gare della domenica – spiegano in una nota il presidente di Aspes spa Luca Pieri e la presidente del Comitato organizzatore locale C.O.L Turismo&Sport Paola Porfiri – Un grande evento che ha generato un indotto economico importante sia diretto, in termini di presenze alberghiere, che indiretto, in termini di ricadute sul territorio. Ed il merito è di un impianto eccezionale ed apprezzato in tutta Italia, di uno staff organizzativo di grande professionalità, di un territorio accogliente e di un grande gioco di squadra tra Aspes, Comune e Regione. Il tutto condito da un risultato sportivo che si potrebbe definire “storico” per i colori italiani con i grandi risultati ottenuti dalle individualiste Raffaeli e Baldassarri e dalle farfalle azzurre. La partecipazione alla competizione della nazionale Ucraina, che per la prima volta dallo scoppio della guerra è riuscita ad uscire dal proprio paese per partecipare ad un tappa di World Cup, grazie ad una mobilitazione che ha coinvolto il C.O.L ‘Turismo&Sport’, il Comune di Pesaro e la Fiera di Rimini, ha un alto significato simbolico oltre che sportivo. E richiama ai valori della pace e della solidarietà».

Sofia Raffaeli conquista l’ennesimo oro e sale sul tetto del mondo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X