facebook rss

I 100 anni della Pugilistica Jesina
celebrati sul ring
con la vittoria di Enea Keci

MATCH CLOU della serata al PalaTriccoli, quello tra il professionista di ventisei anni, che giovcava in casa, ed il quarantenne Milos Pavicevic proveniente dalla Repubblica Serba
Print Friendly, PDF & Email

Un momento della cerimonia di apertura. Tra i giudici, il presidente Fpi Marche Luciano Romanella, il presidente Pugilistica  Jesina Nicola Bisi e il maestro Lorenzo Alessandrini.

 

La società dilettantistica Pugilistica Jesina ha festeggiato il primo secolo di attività al PalaTriccoli di Jesi di fronte ad un pubblico delle grandi occasioni.

da sin. Enea keci e Milos Pavicevic

Nel corso dei festeggiamenti della ricorrenza cui ha presenziato il presidente della Fpi marchigiana Luciano Romanella, sono stati premiati con targhe, il maestro Gaetano Ricci quale fondatore del sodalizio sportivo jesino, il maestro Silvio Raffaeli per aver dato seguito alla tradizione pugilistica in città e l’attuale maestro Lorenzo Alessandrini per aver risollevato con passione la Pugilistica Jesina ed averla portata ai massimi splendori. Il palazzetto era gremito di tifosi di ogni età che hanno partecipato emotivamente all’evento, gridando applaudendo tutti gli atleti fra le sedici corde.

da sin. Simone Sembroni e Jamel Abroud premiati per il miglior match, a sx Davide Kolodziej premiato quale miglior pugile

Match clou della serata, quello tra i professionisti Enea Keci, ventisei anni della Pugilistica Jesina ed il quarantenne Milos Pavicevic proveniente dalla Repubblica Serba. Un match a senso unico – ricorda una nota della Fpi Marche – che ha visto unico protagonista l’italoalbanese Keci. La prima ripresa è stata di studio tra i due professionisti che si sono scambiati pochi colpi; nella seconda Keci ha iniziato a colpire duro con ganci e montanti contro un avversario arroccato sulla difensiva; nel terzo round il beniamino di casa, sostenuto da un tifo incessante, si è scatenato con una serie di colpi e combinazioni che ha travolto Pavicevic, salvato dall’intervento del suo allenatore che ha scongiurato il ko interrompendo il match con il lancio dell’asciugamano sul ring. Immediata invasione pacifica del quadrato da parte dei connazionali e tifosi di Keci che muniti di bandiere albanesi hanno portato in trionfo il loro campione vincitore per abbandono dell’avversario alla terza ripresa.

Il lancio dell’asciugamano che interrompe il match per abbandono

Tra i dieci match dilettantistici, tutti equilibrati e di buon livello, si è distinto quello tra Abroud Jamel della Pugilistica Jesina e Sembroni Simone della Olympia Ascoli. Un confronto di alto spessore che ha visto prevalere ai punti Sembroni dotato di maggiore fisicità e potenza sullo jesino provvisto comunque di alta levatura tecnica ed intelligenza pugilistica. I due élite sono stati premiati a fine serata quali atleti per il miglior match del torneo. In evidenza anche l’incontro tra Kolodziej Davide della Pugilistica Jesina e Mario Di Gioia della Pugilistica Senigallia. Il giovane pugile jesino si è distinto in particolare per abilità e tattica sull’ottimo avversario. Kolodziej è un atleta in crescita, capace di boxare sulla corta e media distanza e di cambiare a suo piacimento la guardia. Oltre a vincere il match ai punti è stato premiato anche quale miglior pugile della serata. Match pari tra Diego Pellonara della Pugilistica Jesina a Rayen Razgui della Boxing Club Castelfidardo. Un bel combattimento tra i due atleti dotati di grande mobilità; un verdetto forse un po’ stretto per il fidardense. Vittoria ai punti per Mattia Cerquetella della Pugilistica Jesina su Eric Piccione della Ascoli Boxe. L’esperto jesino ha saputo domare l’atleta ascolano prevalendo su tutti i tre round.

La proclamazione vittoria di Enea Keci

I RISULTATI – Professionisti pesi massimi leggeri: Enea Keci (Pug. Jesina, kg 89,5) vince su Milos Pavicevic (Serbia, kg 85,5) per abbandono alla 3^ ripresa. Elite kg 63,5: Carelli Antonello (B.C. Castelfidardo) vince a punti su Trillini Davide (Pug. Jesina); Cerquetella Mattia (pug. Jesina) vince a punti su Piccioni Eric (Ascoli Boxe); Pellonara Diego (Pug. Jesina) e Razgui Rayen (B.C. Castelfidardo) pari; Mellozzi Riccardo (Ascoli Boxe) vince a punti su Mujahed Nur (Pug. Jesina); kg 71: Castelli Matteo (pug. Jesina) e Bushgjokaj Roberto (B.C. Castelfidardo) pari; Fiorentino Alex (GLS Dorica) vince a punti su Doda Qamil (Pug. Jesina); Sembroni Simone (Olympia) vince a punti su Abroud Jamel (Pug. Jesina).  Junior kg 60: Woch Giacomo (Pug. Fabriano) vince a punti su Ricci Damiano (Pug. Jesina); youth kg 71: Orelli Leonardo (Olympia) vince a punti su Dolciotti Federico (Pug. Jesina); kg 63,5: Kolodziej Davide (Pug. Jesina) vince a punti su Di Gioia Mario (Pug. Senigallia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X