facebook rss

Caritas, ‘Donne al Quadrato’,
consegna degli attestati ai volontari

FABRIANO - Alla presenza del vescovo Francesco Massara e della presidente di Glt Foundation Claudia Segre, sabato mattina nella sede di via Fontanelle la cerimonia per chi, nell’ambito del progetto, ha partecipato al corso ‘Pianificazione finanziaria familiare: un passo importante per realizzare i propri obiettivi di vita’
Print Friendly, PDF & Email

Mons. Francesco Massara all’inaugurazione dell’Emporio della Salute della Caritas di Fabriano in via Fontanelle (foto d’archivio)

 

 

Global Thinking Foundation, Fondazione no-profit che promuove l’alfabetizzazione finanziaria, e Caritas Fabriano-Matelica tornano insieme per concludere il percorso formativo di ‘Donne al Quadrato’. Il progetto no profit di educazione finanziaria della Fondazione ha come obiettivo l’acquisizione di competenze economiche, finanziarie e patrimoniali di base, necessarie per una corretta gestione del bilancio familiare, per favorire il riconoscimento delle reali esigenze individuali e familiari e il raggiungimento quindi dei propri obiettivi a breve e lungo termine. Alla presenza dell’arcivescovo mons. Francesco Massara e della presidente di Glt Foundation Claudia Segre, avrà luogo sabato prossimo, 18 giugno, alle ore 10,30, a Fabriano, presso la sede Caritas di Fabriano Matelica di via Fontanelle 63, la cerimonia di consegna degli attestati ai volontari e alle volontarie che con dedizione hanno partecipato attivamente al corso “Pianificazione finanziaria familiare: un passo importante per realizzare i propri obiettivi di vita”.

Durante i mesi di formazione, attraverso le competenze delle volontarie della Task Force Donne al Quadrato, è stato affrontato come evitare la trappola dello sbilanciamento tra entrate e uscite nell’agire economico quotidiano, come scegliere, aprire e gestire un conto corrente e quali sono gli strumenti di pagamento, da quelli tradizionali ai più innovativi. Sono stati analizzati i temi dell’accesso al credito bancario e finanziario, il mutuo, i prestiti e finanziamenti al consumo e come prevenire la trappola del sovra-indebitamento, oltre che il concetto di rischio e come tutelare il proprio futuro comprendendo la funzione delle assicurazioni e della previdenza.

« Il percorso fatto insieme ci ha dimostrato e rafforzato nella certezza che le reti riescono a fornire non solo sostegno sociale ma quell’aiuto personale, strumentale e di consapevolezza necessario – dichiara in una nota ufficiale dell’evento, Claudia Segre, Ppresidente Global Thinking Foundation – e soprattutto aiuta a dare strumenti efficaci per superare la barriera dell’individualismo che la società di oggi impone, per aprirsi ad una proattività nel bene comune, nella certezza che ognuno di noi può contribuire ad un ecosistema inclusivo di comunità». «A conclusione dell’interessante percorso di formazione – aggiunge anche mons. Francesco Massara – vorrei ringraziare tutti coloro che hanno concorso al buon esito dell’iniziativa e, in particolar modo, la Global Thinking Foundation, che attraverso la professionalità delle docenti volontarie della Task Force Donne al Quadrato, ha arricchito ed integrato le competenze delle volontarie e dei volontari della Caritas diocesana, creando una sinergia virtuosa tra gli stessi volontari delle due realtà, per il bene comune e della società».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X