facebook rss

Ingresso aeroporto,
terminata l’asfaltatura
delle strade d’accesso

FALCONARA - Appena chiuso il cantiere è stata ripristinata la viabilità ordinaria
Print Friendly, PDF & Email

L’asfaltatura all’ingresso dell’aeroporto

 

Prende sempre più forma il restyling dell’ingresso all’aeroporto Sanzio, dove nella serata di ieri si sono conclusi i lavori di rifacimento della pavimentazione stradale nei due tratti che, dalla strada provinciale 33, si congiungono alla rotatoria antistante il terminal Arrivi. Appena chiuso il cantiere è stata ripristinata la viabilità ordinaria (durante l’intervento i veicoli potevano transitare a senso unico alternato). L’asfaltatura, iniziata lunedì, rientra tra le opere del Comune di Falconara a supporto dello sviluppo aeroportuale: quelle per il restyling dell’ingresso al Sanzio sono state avviate il 14 febbraio scorso, per un costo complessivo di oltre 183mila euro. A fine maggio erano stati completati i lavori di ristrutturazione del sottopasso ferroviario di accesso all’aeroporto, che comprendevano oltre agli interventi di risanamento della struttura anche il potenziamento dell’illuminazione. Tra gli interventi già eseguiti, la realizzazione di una mini rotatoria subito dopo il sottopasso e di due muretti, a protezione dei piloni dello svincolo dalla Statale 76, sui quali verranno installate insegne di benvenuto. Altre insegne saranno installate sulle due testate del sottopasso. L’opera sarà completata con la piantumazione ai margini della carreggiata di siepi di oleandro e ginestra, che avranno anche la capacità di trattenere il terreno con le loro radici.

«Grazie all’importante finanziamento della Regione Marche, in cui rientra anche il rifacimento del fondo stradale in via Flaminia, abbiamo quasi completato gli interventi all’ingresso all’aeroporto, una delle infrastrutture più importanti del territorio regionale – dice il sindaco Stefania Signorini –. La zona, una volta terminata la riqualificazione, rappresenterà un bel biglietto da visita, non solo dell’aeroporto ma di tutto il territorio di Falconara».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X