facebook rss

«Felici di vedere il centro animato
ma la mancanza di rispetto
per i residenti lo svuoterà di abitanti»

OSIMO - Dopo l'esposto con 188 firme il comitato “RispettiAmo il Centro” torna a far sentire la propria voce ricordando, tra l'altro, al sindaco che «non c'è alcuna manifestazione di volontà di emanare l’ordinanza promessa per limitare i disagi nel periodo estivo sia gli schiamazzi che le emissioni sonore dei locali che rimangono aperti fino a tarda notte»
Print Friendly, PDF & Email

Il passeggio lungo Corso Mazzini nelle sere d’estate (foto d’archivio)

 

 

A distanza di circa quattro mesi dall’esposto inviato al sindaco Simone Pugnaloni a firma di 188 cittadini e del successivo incontro con alcuni componenti dell’Amministrazione comunale, «riteniamo di evidenziare come, nel frattempo, a fronte dell’impegno manifestato dalle Forze dell’Ordine attraverso i controlli interforze fortemente voluti dal prefetto Darco Pellos e dal questore Cesare Capocasa, l’Amministrazione comunale, da parte sua, non ha ancora posto in essere nessuna delle iniziative promesse». Torna a farsi sentire attraverso una nota il comitato di residenti osimani “RispettiAmo il Centro”.

«Oltre agli annunci più volte effettuati in merito all’installazione delle telecamere ed all’istituzione del presidio di polizia locale in centro storico, iniziative che ancora tardano ad essere concretizzate, – ricordano i residenti che abitano dentro le mura – non vi è alcuna manifestazione di volontà da parte del sindaco di emanare l’ordinanza promessa per limitare i disagi arrecati ai residenti nel periodo estivo sia dagli schiamazzi creati dai raggruppamenti di persone in determinate zone del centro storico sia dalle emissioni sonore dei locali che rimangono aperti fino a tarda notte. Peraltro, non si è neanche avverata la promessa che, a breve, sarebbero state inserite nel nuovo regolamento sui dehors apposite norme rivolte a prevedere l’obbligo da parte dei gestori dei locali di adottare ogni misura idonea ad evitare il disturbo della quiete pubblica causato dalle loro attività».

Constato con dispiacere inoltre, che «nell’ambito delle iniziative intraprese dall’Amministrazione comunale per animare il centro storico nel periodo estivo, non venga mai fatto alcun accenno alla necessità di tutelare i residenti da ogni disagio possibile. – si legge ancora nel comunicato di “RispettiAmo il Centro” – Il tutto è ancora più spiacevole se si considera che questa Amministrazione, non solo si ostina a non emanare un nuovo regolamento di polizia urbana in sostituzione di quello attuale risalente al lontano 1914, ma da oltre due anni non ha ancora provveduto a rinnovare il Consiglio di Quartiere di Osimo Centro, impedendo ai residenti di confrontarsi sistematicamente con l’Amministrazione comunale sulle iniziative e sulle problematiche relative al Centro storico. Siamo ben felici di vedere un centro storico animato e frequentato, ma, purtroppo, siamo anche sempre più convinti che, di questo passo, la mancanza di rispetto verso i residenti comporterà uno svuotamento progressivo dei suoi abitanti, riducendolo ad un luogo frequentato principalmente per esigenze di svago e sempre più in degrado».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X