facebook rss

Feste non autorizzate e irregolarità varie:
nei guai una ristoratrice

JESI - Il controllo è stato svolto da polizia e vigili del fuoco. Una cameriera è stata trovata a lavorare in nero
Print Friendly, PDF & Email

Una Volante impegnata in un controllo (Archivio)

Aveva organizzato con cadenza quasi quotidiana degli spettacoli, pubblicizzati come eventi anche sui principali Social, senza avere mai ottenuto la relativa licenza.
I poliziotti della Squadra Amministrativa e di Sicurezza, insieme ai colleghi del Commissariato di Jesi e ai vigili del fuoco, hanno quindi deciso di effettuare un controllo amministrativo nel ristorante, situato nella campagna jesina.
Arrivati all’ingresso la titolare aveva organizzato, attraverso degli addetti alla sicurezza, un servizio di rilascio ticket tramite il quale ai clienti venivano fatti pagare 5 euro per potere accedere all’evento e per una consumazione obbligatoria.
Gli agenti hanno successivamente accertato come l’area di somministrazione del locale fosse inoltre molto più ampia di quella realmente autorizzata dal Comune di Jesi.
Per questo motivo è stato contestato alla titolare la relativa sanzione. Conseguentemente, il Comune di Jesi ha emesso, alla luce di quanto accertato, un’ordinanza di ingiunzione di cessazione dell’attività svolta in difetto di licenza.
Sempre nel contesto del controllo è emerso che una cameriera, che lavorava al bar esterno del locale, non era stata regolarmente assunta e per questo la titolare è stata segnalata all’ispettorato provinciale del lavoro di Ancona per i provvedimenti conseguenziali del caso.
Anche i Vigili del fuoco hanno rilevato delle irregolarità. Sotto il profilo antincendi è stato accertato infatti che l’attività veniva svolta senza aver ottenuto la Scia antincendio per l’attività di locale di pubblico spettacolo. Inoltre è stato accertato che alcuni presidi antincendio non erano stati sottoposti alla regolare manutenzione semestrale. Entrambe le carenze prevedono una sanzione penale a carico della titolare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X