facebook rss

Immobilizzato e accoltellato:
paura in corso Carlo Alberto

ANCONA - Sul posto il 118 e i carabinieri del Norm. Il giovane, uno straniero, è stato trasportato al pronto soccorso di Torrette. Non è grave. I militari dell'Arma sono sulle tracce dei tre aggressori
Print Friendly, PDF & Email

Una pattuglia dei carabinieri in corso Carlo Alberto al Piano (Archivio)

L’hanno preso in due, per tenerlo ben fermo stringendogli le braccia, e poi un terzo gli si è messo davanti e lo ha accoltellato.
E’ successo nella serata di ieri, intorno alle 19, lungo corso Carlo Alberto, al Piano, nei pressi della chiesa dei Salesiani.
L’episodio, avvenuto tra stranieri, è durato una manciata di minuti dopodiché i tre aggressori sono fuggiti correndo e facendo perdere le proprie tracce, lasciando il ferito sanguinante sul posto.
L’uomo, un 30enne, ha chiesto aiuto a una passante, sua connazionale, che ha chiamato il Nue 112 spiegando la situazione.
Sul posto sono intervenuti immediatamente i carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Ancona insieme a un’ambulanza del 118.
Il giovane ha quindi riferito al personale sanitario e ai militari dell’Arma quanto era accaduto poco prima.
La ferita, procurata con un taglierino, è stata medicata sul posto. Successivamente, stabilizzato il quadro clinico, il 30enne è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Torrette per essere sottoposto alle ulteriori cure mediche ed esami.
Fortunatamente, ad essere stato utilizzato non è stato un coltello ma la lama del cutter gli ha comunque procurato una ferita profonda che i medici hanno giudicato guaribile con una prognosi di 10 giorni.
I carabinieri hanno immediatamente avviato le indagini, ascoltando i testimoni che in quel momento si trovavano sul posto e ovviamente il giovane che è rimasto accoltellato.
I quattro sembra si conoscessero e i militari dell’Arma sarebbero già sulle loro tracce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X