facebook rss

Rifiuti abbandonati nel parco:
«Segnalazioni preoccupanti»

ANCONA - Daniele Ballanti, presidente dell’associazione Ankon nostra, insieme al Comitato via Torresi, continua a raccogliere la voce dei residenti
Print Friendly, PDF & Email

Rifiuti abbandonati nel piccolo parco di via Camerano

Sono «preoccupanti» le segnalazioni che continuano a giungere a Daniele Ballanti, presidente dell’associazione Ankon nostra che, insieme a Marco Battino e altri portavoce del Comitato di via Torresi nonché all’assessore Stefano Foresi, che stanno portando avanti una collaborazione anche insieme alle Forze dell’Ordine per cercare di risolvere i problemi del rione.
Infatti, mentre «i residenti aspettano fatti concreti dalle Istituzioni per la zona dei capannoni abbandonati, sede di allarme da parte dei vicini e commercianti – spiega -, giungono nuove segnalazioni relative al degrado del piccolo ‘parco’ tra via Camerano e via delle Grazie» dove di continuo vengono abbandonati rifiuti a seguito di bagordi.
Ankon nostra «pochi mesi fa ha chiesto alla Commissione toponomastica e al sindaco l’intitolazione di tre giardini nel quartiere, uno dei quali appunto il parco in oggetto, dedicato ai “Giudici Falcone e Borsellino” con l’intento di provvedere a un percorso di miglioramento e riqualifica del quartiere unitamente al posizionamento di telecamere di sorveglianza, punti luce e nuovi arredi. Gli altri due giardini proposti – continua – sono “Franco Corelli” e “Memoria delle Vittime della Shoah”»
L’associazione intende andare avanti con la collaborazione «nell’interesse dei cittadini, pur non rinunciando all’azione di pungolo, anche determinate e, se servisse, nuove raccolte di firme nelle strade, dopo le 1020 raccolte pochi mesi fa».

Rifiuti abbandonati nel piccolo parco di via Camerano

Ankon nostra e Comitato via Torresi dai carabinieri per combattere il degrado

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X