facebook rss

Poste, nell’Anconetano
stabilizzati 13 portalettere

ANCONA - Tra i duemila assunti in tutta Italia hanno ottenuto un contratto a tempo indeterminato
Print Friendly, PDF & Email

Andrea Palumbo

 

Sono tredici i portalettere stabilizzati nella provincia di Ancona con un contratto a tempo indeterminato. Tra loro anche Andrea Palumbo, 32 anni, portalettere del Centro di Distribuzione di Fabriano. «Sono entrato per la prima volta in Poste a settembre 2017 e da marzo scorso ho finalmente un contratto a tempo indeterminato come portalettere. – racconta la sua esperienza in una nota – Questo si traduce in stabilità, sicurezza e autonomia e alla mia età è davvero un importante traguardo. Dopo la laurea in Economia e Commercio conseguita all’Università di Ancona, mi sono guardato intorno e ho deciso di rispondere alla ricerca di portalettere sul territorio. Mi hanno chiamato poco dopo, ho sostenuto il colloquio, le varie prove attitudinali e di guida ed eccomi qui. Ho pensato che questa poteva essere la strada più veloce per entrare in un’azienda così importante. È una tra le più grandi in Italia, con partecipazione statale, quotata in borsa ma soprattutto attenta alla crescita del proprio personale. Ci sono sempre tante opportunità per chi, come me, ha voglia di crescere e fare carriera. Mi voglio mettere in gioco e so che qui posso giocarmi le mie possibilità: il mio sogno è quello di dirigere un ufficio postale, chissà che non ci arrivi davvero».

Il programma di Politiche Attive, che riguarda circa 2000 assunti in tutta Italia, è concordato con le Organizzazioni Sindacali, e contribuisce a realizzare in modo efficace le strategie delineate nel piano industriale “2024 Sustain & Innovate”, in particolare per quanto riguarda la nuova organizzazione del recapito. L’obiettivo è quello di trasformare la figura del portalettere da operatore incentrato sulla corrispondenza tradizionale a primario player del crescente mercato dei pacchi e leader nel segmento B2C. Tra le altre Politiche Attive del lavoro, Poste Italiane è impegnata anche in negli interventi di trasformazione dei contratti da tempo parziale a tempo pieno, alle assunzioni da mercato esterno e all’attivazione di percorsi interni di sportellizzazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X