facebook rss

Lite nella notte agli Archi:
tenta di picchiarlo con la bottiglia

ANCONA - Sul posto è intervenuta la polizia che ha bloccato i due uomini
Print Friendly, PDF & Email

Volanti della polizia in via Marconi agli Archi (Archivio)

Lite alle 5,30 agli Archi.
Le Volanti sono intervenute a seguito delle chiamate di alcuni residenti. Arrivate sul posto, nonostante la situazione sembrasse tranquilla, i poliziotti hanno chiesto ad alcune persone presenti in strada che, effettivamente, hanno riferito di aver sentito urla e rumori di vetri rotti provenire poco prima da via Mamiani.
Spostatisi, i poliziotti hanno notato subito i due uomini che discutevano. Mentre uno teneva in mano una bottiglia di birra puntandola in direzione dell’altro che cercava di sfuggirgli, grazie all’intervento è stato disarmato.
I due, entrambi stranieri e privi di documenti, sono stati accompagnati in questura.
L’uomo che brandiva la bottiglia, in evidente stato di ubriachezza, ha rifiutato categoricamente di sottoporsi al foto segnalamento, minacciando gli agenti.
Grazie ai successivi accertamenti, è stato ricostruito che si trattava di un somalo già foto segnalato dall’Ufficio Immigrazione della questura ed è stato denunciato per minacce aggravate dall’uso delle armi; minacce e resistenza a pubblico ufficiale e per non aver con sé i documenti che attestavano il regolare soggiorno in Italia.
L’altro, un 40enne tunisino senza fissa dimora, è stato foto segnalato e identificato. Dalla ricerca è stato riscontrato che aveva molteplici reati in materia di immigrazione, reati contro il patrimonio e la persona ed era destinatario di un ordine del questore di Bari di allontanamento dal territorio nazionale a seguito del quale era già stato denunciato all’autorità giudiziaria per la violazione.
Per questi motivi è stato preso in carico dall’Ufficio Immigrazione della questura per attivare le procedure di espulsione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X