facebook rss

Ubriaco, voleva picchiare la moglie:
divieto di avvicinamento per un 35enne

ANCONA - L'uomo chiamò la polizia per avvisarli che avrebbe fatto del male alla donna. L'intervento immediato della Volante evitò il peggio
Print Friendly, PDF & Email

Ritenuto responsabile di maltrattamenti familiari nei confronti della convivente.
Questo il motivo per cui i poliziotti della Squadra Mobile hanno dato esecuzione, nella mattinata di oggi, alla misura cautelare disposta dal Gip del tribunale di Ancona, dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento.
L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica dorica, era iniziata a seguito dell’intervento della polizia avvenuto pochi giorni fa nell’abitazione della coppia, a seguito della chiamata giunta sulla linea di emergenza da parte dell’uomo che prometteva agli operatori che avrebbe fatto del male alla moglie.
A seguito dell’immediato intervento delle Volanti, i poliziotti hanno trovato in casa la donna, in pieno stato di agitazione, terrorizzata, mentre il 35enne era in uno stato di evidente ubriachezza.
L’attività investigativa portata avanti dalla Squadra Mobile ha successivamente permesso di riscostruire dettagliatamente la dinamica dei fatti e il pericolo al quale andava incontro la donna. All’esito della richiesta da parte della Procura della Repubblica, dell’applicazione di un’adeguata misura cautelare, il giudice ha disposto per il boliviano l’obbligo dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento a non meno di 500 metri dalla vittima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X