facebook rss

Attivata dall’Anpas Marche
una cucina mobile per 1.500 pasti al giorno

OSTRA - Dall’inizio dell’emergenza sono stati dispiegati 400 volontari e 100 mezzi nelle aree colpite dall'alluvione. Continua la raccolta fondi a favore delle comunità
Print Friendly, PDF & Email

Il camion ‘cucina mobile Anpas’ e, da sinistra: Alfonso Sabatino, Andrea Sbaffo e Vinicio Franceschetti

E’ stata attivata a Pianello di Ostra la cucina da campo mobile di Anpas Marche per la preparazione e la somministrazione di circa 1.500 pasti al giorno a disposizione della popolazione vittima dell’alluvione del 15 settembre.
Già da alcuni giorni la cucina mobile Anpas, installata su semirimorchio di un autoarticolato, con tensostruttura ad uso mensa, sta lavorando a pieno ritmo per garantire i pasti quotidiani ai numerosi cittadini che non hanno più la possibilità di utilizzare le loro case, ai volontari e a tutti coloro che stanno lavorando freneticamente da giorni per togliere il fango dalle aree colpite dall’alluvione e ripristinare strade e abitazioni.
«Esaurita la fase di primo soccorso – ha spiegato il presidente Anpas Marche, Andrea Sbaffo – il nostro intervento ad oggi è quello di garantire alle popolazioni colpite dall’emergenza un’assistenza costante ed efficace sia nelle operazioni di sgombero e di pulizia dei locali delle case e imprese invase dal fango e sia nel garantire una “parvenza” di normalità alle persone con aiuti concreti come la preparazione e la somministrazione di pasti caldi ogni giorno grazie alla nostra cucina mobile e non da meno l’assistenza psicologica che i nostri volontari specializzati mettono a disposizione».

Mezzi Anpas Marche

L’Anpas Marche, per garantire una pronta assistenza alle comunità colpite dal maltempo dall’inizio dell’emergenza «ad oggi – fa sapere – ha messo in campo oltre 400 volontari di cui 300 provenienti da tutte le sedi marchigiane e 100 dai comitati regionali Anpas Abruzzo, Basilicata, Campania Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana, Trentino Alto Adige, Valle D’Aosta. L’autoarticolato della cucina mobile – prosegue – si aggiunge alla lunga lista degli oltre 100 mezzi Anpas Marche già dispiegati nel territorio dall’Associazione tra cui: idrovore, moduli antincendio, gruppi elettrogeni, autocarri di varie

Volontari Anpas in aiuto nei territori alluvionati

portate, fuoristrada, autoarticolati con rimorchio, carrelli elevatori, ambulanze di soccorso e mezzi adeguati per il trasporto disabili».
L’alluvione ha danneggiato anche la sede Anpas della Croce Verde di Ostra che è stata prontamente sostituita da un container di supporto in modo tale da garantire il presidio del territorio a supporto dei cittadini, da dove i volontari e le volontarie Anpas hanno continuato a prestare servizio e assistenza.
Da ricordare infine, tra le numerose iniziative Anpas di supporto concreto, anche la raccolta fondi a favore delle comunità colpite dai danni del maltempo, attivata la scorsa settimana in collaborazione con UniCredit. E’ infatti possibile effettuare un bonifico sull’Iban del conto corrente aperto presso UniCredit: IT 43 U 02008 02626 000106528797 intestato a Anpas Comitato Regionale Marche Odv.

Volontari Anpas in aiuto nei territori alluvionati

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X