facebook rss

Ubriachi alla guida:
tre automobilisti denunciati

FABRIANO - Proseguono i controlli dei carabinieri che stanno portando avanti anche le indagini per risalire all'aggressore del capotreno, avvenuta alla stazione di Genga
Print Friendly, PDF & Email
Loggiato San Giovanni Battista carabinieri

I carabinieri di Fabriano

E’ stato effettuato un servizio straordinario con più pattuglie dell’Arma, per prevenire reati di furto ma anche per evitare spiacevoli episodi come quelli segnalati recentemente dai cittadini, che hanno visto bestemmie scritte da ignoti lungo il Loggiato San Giovanni Battista.
Nel corso del controllo straordinario, proprio in quest’area è stato sorpreso, dai militari in borghese, un 30enne romano e residente fuori provincia, che passeggiava nelle ore serali.
Perquisito, gli sono stati trovati 1,8 grammi di hashish. L’uomo è stato segnalato alla prefettura come assuntore.
Sempre nel corso dei controlli in centro sono stati denunciati 3 automobilisti per guida in stato di ebbrezza. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno controllato i mezzi in circolazione nelle ore serali e notturne del fine settimana. Un 40enne di Fabriano, non lontano dall’ospedale, ha registrato un tasso alcolemico oltre 1,2 grammi su litro; un 30enne di Fabriano, nei pressi del parco comunale, ha raggiunto un valore oltre 1,7 g/l; una 20enne residente fuori provincia è stata invece fermata in via Casoli e l’alcol test ha fornito una concentrazione di alcol nel sangue pari a 1,4 g/l. Tutti e tre gli automobilisti, oltre la denuncia per guida in stato di ebbrezza, sono stati segnalati alla prefettura. Per loro anche il ritiro della patente e l’auto è stata affidata al proprietario.
Proseguono anche le indagini da parte dei carabinieri di Fabriano in merito all’aggressione subita dal capotreno del regionale Foligno-Ancona di sabato pomeriggio, per identificare la persona che ha aggredito il pubblico ufficiale mentre svolgeva il suo lavoro.

Chiede il biglietto sul Foligno-Ancona: pugno in faccia al capotreno Caccia all’aggressore sceso a Genga

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X