facebook rss

Il falso fra contemporaneo e antico:
una mostra e un seminario

ANCONA - Dal 2 al 18 dicembre si potrà visitare al Museo Archeologico delle Marche l'esposizione dedicata ai prodotti contraffatti, sequestrati e inibiti alla commercializzazione dai funzionari di Adm, e ai reperti archeologici falsi sequestrati. Venerdì mattina è in programma un convegno per gli studenti delle scuole superiori per approfondire con esperti i rischi e i pericoli derivanti da acquisti di prodotti falsificati
Print Friendly, PDF & Email

Il Museo Archeologico

 

Vero o falso? Il fenomeno della contraffazione colpisce numerosi settori economici che permeano la vita quotidia-na del consumatore, fra i quali il più noto è certamente quello della moda e dei luxury brand, dalle borse alle scarpe, dall’abbigliamento agli orologi. L’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (Adm) e il Museo Archeologico Nazionale delle Marche (Direzione Regionale Musei Marche – Ministero della Cultura), organizzano ad Ancona un doppio e interessante appuntamento per venerdì prossimo, 2 dicembre. Alle ore 11 aprirà presso il Salone delle Feste di Palazzo Ferretti, l’esposizione dedicata al falso e alla contraffazione, che mette a confronto prodotti contraffatti attuali sequestrati e inibiti alla commercializzazione dai funzionari di Adm e reperti archeologici falsi sequestrati dalle autorità preposte alla tutela del patrimonio culturale. L’esposizione sarà visitabile fino al 18 dicembre.

Dalle ore 11.15 alle 13 si svolgerà poi un seminario nell’auditorium del museo, pensato appositamente per gli istituti scolastici del territorio, dedicato al tema del falso. Si approfondiranno i rischi e i pericoli derivanti da acquisti di prodotti contraffatti e alle deleterie conseguenze economiche e sociali del fenomeno e il problema della contraffazione dei reperti antichi destinati al commercio clandestino. Saranno inoltre forniti elementi utili all’identificazione dei prodotti contraffatti, con particolare riferimento ad un luxury brand della moda.

Apriranno la giornata il direttore del Man Marche, Diego Voltolini, il dirigente Adm – Ufficio di Modena, Mattia Rizzo, e la rappresentanza dell’amministrazione comunale di Ancona; interverranno in veste di relatori al seminario il responsabile Antifrode Adm dell’Ufficio di Modena, Giuseppe Gargano, il comandante del Nucleo Carabinieri Tutela del Patrimonio Culturale di Ancona, maggiore Mattia Ivano Losciale, e la funzionaria archeologa della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio An-PU, Ilaria Venanzoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X