facebook rss

Osimo Servizi, il Comune
intenzionato a cedere l’1%
del capitale sociale

AVVISO pubblicato per la cessione di un quota societaria al costo di 15mila euro della Spa, partecipata al 100% dall'ente, che opera in regime di house providing nei servizi di gestione parcheggi, maxiparcheggio e Tiramisù, scuolabus; manutenzione segnaletica, gestione cimiteri, servizio affissioni. Si è fatto avanti il Comune di Camerano ma la procedura è condizionata all’approvazione del Consiglio comunale
Print Friendly, PDF & Email

La società Osimo Servizi S.p.a è stata costituita nel 2016 mediante fusione per incorporazione della Società Imos S.r.l. in Park.O S.p.A., ed ha come unico socio il Comune di Osimo

 

In un avviso pubblicato lo scorso 2 dicembre, il Comune di Osimo rende noto che intende procedere alla vendita in favore del Comune di Camerano dell’1% del capitale sociale di Osimo Servizi Spa al prezzo di 15mila euro, «mediante atto pubblico da stipularsi a seguito della intervenuta deliberazione del Consiglio comunale». La procedura e il buon esito della stessa restano, pertanto, condizionati all’approvazione del parlamentino cittadino, organo competente in materia di alienazioni delle partecipazioni pubbliche. Dall’avviso si evince che il Comune di Camerano nello scorso mese di maggio aveva manifestato a quello di Osimo il proprio interesse ad entrare nella compagine societaria di Osimo Servizi «onde usufruire del servizio di manutenzione della segnaletica stradale, riservandosi in futuro di affidare ulteriori servizi».

Nel rispetto dei principi di pubblicità, trasparenza e non discriminazione da ottemperare nelle procedure di alienazione delle partecipazioni pubbliche, l’avviso è stato pubblicato all’albo pretorio del Comune. Qualora intervenissero ulteriori offerte (nel termine dei 15 giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso), «si procederà a valutare quella maggiormente rispondente ai criteri di efficacia ed efficienza dell’azione amministrativa e sana gestione delle partecipazioni pubbliche» si legge nel testo. Lo statuto di Osimo Servizi prevede all’articolo 2 che la stessa procedura possa essere partecipata esclusivamente da enti pubblici. Il responsabile del procedimento scelto è il segretario reggente del Comune di Osimo, Giovanni Montaccini, incaricato dal sindaco di seguire lo svolgimento dell’istruttoria dell’eventuale ampliamento della compagine societaria dei Osimo Servizi, mediante alienazione di una parte della quota detenuta dal Comune di Osimo. La società opera in regime di house providing e non ammette la partecipazione di capitali privati. Una perizia giurata ha stimato l’attuale valore del capitale economico della Osimo Servizi in 1.500.000 euro. Di qui la quantificazione del prezzo di vendita di 15mila euro dell’1% del capitale sociale. Qualora venissero depositate altre offerte, l’avviso precisa che verranno prese in considerazione solo quelle del valore pari o superiori a quella presentata dal Comune di Camerano e che rispettino i requisiti e le prescrizioni.

Un mezzo della Osimo Servizi al maxi parcheggio di via Colombo a Osimo

Osimo Servizi, partecipata al 100% dal Comune di Osimo, per l’ente gestisce in house i servizi dei parcheggi del centro, maxiparcheggio e Tiramisù, scuolabus; citybus per persone disabili, viaggi e trasferte per attività didattiche; autonoleggio e noleggi autobus con conducente; manutenzione segnaletica, manutenzione impianti di energia rinnovabile, immobili comunali, gestione cimiteri e servizio affissioni. Secondo lo statuto può però occuparsi anche di realizzazione di infrastrutture ed altre opere di interesse pubblico che possano avere attinenza con le attività sopra elencate; acquisto, manutenzione, gestione, amministrazione, vendita e permuta di beni immobili sia in proprietà che non; realizzazione e gestione di insediamenti produttivi. E ancora: può progettare costruire e installare e gestire impianti tecnologici di riscaldamento e climatizzazione , impianti idro sanitari; produzione di energia elettrica e cogenerazione anche da fonti rinnovabili, gestione di calore a distanza, progettazione, realizzazione opere di risanamento e manutenzione di discariche dismesse o inquinanti, trattamento del suolo e sottosuolo, servizi pubblici e privati di nettezza urbana e complementari, commercializzazione dei rifiuti solidi e liquidi; pulizia degli edifici e gestione di tutto il patrimonio degli enti locali o dei privati progettazione di opere pubbliche e dei piani ad essere complementari, di piani urbanistici, controllo e tutela dei luoghi di lavoro.

 

Ancona e Osimo condividono il segretario comunale

Osimo Servizi: Pirani presidente, Angeletti amministratore delegato

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X