facebook rss

Ascensore del Passetto:
aperto di sera
e tornerà anche il locale

ANCONA - Appaltati i lavori all'impianto di risalita, sarà automatizzato con tornelli e resterà aperto più a lungo, anche di notte. "Stiamo facendo tutto il possibile per riaprire entro giugno" assicura l'assessore Manarini
lunedì 20 Febbraio 2017 - Ore 21:33
Print Friendly, PDF & Email

Il nuovo ascensore del Passetto nelle immagini elaborate dagli architetti Roccheggiani e Battistelli. In celeste le nuove vetrate

 

di Emanuele Garofalo

Aperto il cantiere, appaltati i lavori, già ci sono le immagini della nuova veste bianca e in vetro (vedi la galleria fotografica). Ma la domanda più ricorrente è una: l’ascensore riaprirà in tempo per la stagione estiva? L’assessore ai lavori pubblici Paolo Manarini ribadisce gli sforzi del Comune per restituire la risalita meccanizzata del Passetto entro giugno. “Appena insediato come assessore (Manarini da fine dicembre ha sostituito Urbinati, ndr) mi sono interessato dell’appalto dell’ascensore, ho fatto in modo che la gara partisse subito, per avere il tempo di concludere i lavori prima dell’inizio stagione estiva” commenta Manarini. Altrimenti la spiaggia urbana amata dagli anconetani resterà irraggiungibile per anziani, famiglie con bambini e disabili.

I due diversi lavori di manutenzione sull’ascensore sono stati quindi appaltati in questi giorni, entrambi a due ditte di Roma. “Il primo appalto è per le opere edili e l’impiantistica per un finanziamento di 1,230 milioni di euro. Si tratta di fare opere di ristrutturazione, adeguamento sismico, risanamanto strutturale generale, esterno e interno. Il secondo appalto è per la fornitura e la posa in opera della parte meccanica, le cabine: qui sono 770 mila euro di spesa”. Totale 2 milioni di euro. Le novità non saranno solo estetiche, nella nuova veste disegnata dagli architetti Sergio Roccheggiani e Marco Battistelli.

Il cantiere aperto venerdì scorso

L’ascensore sarà anche automatizzato con i tornelli all’ingresso, non sarà quindi più necessario un operatore di Conerobus. Questo alleggerisce i costi di gestione e permette di prolungare l’orario di apertura. Fino ad oggi, l’impianto si fermava alle 20, salvo alcuni straordinari in alta stagione. “Pensiamo di far godere il Passetto di più nelle ore serali” conferma Manarini, anche se orario di funzionamento ed eventuale apertura anche invernale non sono ancora stati deliberati con precisione dalla giunta.

Altro ritorno, insieme con l’ascensore, sarà il locale interno alla torre. L’ex disco pub ha chiuso nel 2011 dopo che la gestione Bedeschi ha lasciato nelle casse del Comune un buco di 213 mila euro di affitti non pagati. Morosità sanate con un accordo: al Comune è passata la proprietà di tutti gli arredi e della cucina. Peccato che nel frattempo sia andato tutto in malora. Finiti i lavori, Palazzo del Popolo ci riproverà: il locale tornerà a bando per essere concesso ad un nuovo gestore. Ma per farne cosa? “Per la destinazione d’uso vedremo le proposte del futuro gestore, ma dovremo fare anche una riflessione sull’uso più adeguato in funzione della zona” commenta Manarini. E infatti la convivenza tra i residenti e il locale da ballo non è sempre stata tra le più felici.

Una veduta notturna dell’ascensore immaginata dagli architetti Roccheggiani e Battistelli

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X