facebook rss

Porto-A14,
i trasportatori indicono la protesta

ANCONA - Il 18 marzo manifestazione dei tir nello scalo dorico. Il segretario Cgia Trasporti Gasparoni: "Decenni persi, subito le prime risposte per il collegamento alla grande viabilità. Quarta corsia della ss16, rifacimento di via Flaminia e rotatoria all'incrocio con via Conca"
venerdì 3 Marzo 2017 - Ore 21:15
Print Friendly, PDF & Email

“Dopo aver perso decenni dietro ai vari progetti e dopo l’impegno del Ministero di attuare un nuovo progetto di collegamento del porto alla grande viabilità dobbiamo subito realizzare almeno le opere compensative”. Lo sostiene Gilberto Gasparoni segretario di Confartigianato Trasporti Marche. “E’ necessario ottenere progetti fattibili immediatamente e concreti sui nuovi indirizzi previsti nel nuovo protocollo utilizzando la potenza del Ministero che con le sue strutture centrali e periferiche deve fornire soluzioni concrete e tempi stretti perché il porto e la città non ne possono più di promesse a vuoto. E’ incredibile infatti che, il collegamento porto – A 14 passi per una strada comunale ed urbana divenuta una vera e propria mulattiera; è quindi necessaria come più volte richiesto – afferma Gasparoni di Confartigianato – la realizzazione della quarta corsia della SS 16 almeno nella tratta Castelferretti-Torrette e le opere di rifacimento della SS 16 nella tratta Torrette By-Pass, lungo la Via Cionca e lo snellimento a Torrette con la rotatoria ed i sovrappassi pedonali. Opere queste annunciate ripetutamente dal Comune e dall’AP ma che a tutt’oggi nulla si vede se non l’aggravarsi della situazione tanto che gli automezzi circolanti sono costretti a delle vere e proprie gincane per evitare di cadere dentro le buche oppure di essere incanalati sulle fosse esistenti lungo la strada che rendono pericoloso il percorso. Insomma non parole ma fatti per le imprese e la comunità marchigiana. In questo contesto, è importante che venga realizzata la riprofilatura della costa dal porto turistico a Torrette in modo da ricostruire la linea ferroviaria più a mare, ampliare la Flaminia a 6 corsie e trovare una soluzione per il superamento delle Torrette anche riprendendo vecchi progetti.
Confartigianato Trasporti che ha già dichiarato la mobilitazione della categoria fatta propria a livello nazionale dal raggruppamento di Associazioni dei vettori Unatras, promuoverà nell’ambito della mobilitazione nazionale prevista per il prossimo18 marzo, una manifestazione di TIR con concentrazione al porto di Ancona per sottolineare non solo i problemi nazionali, che sono tanti e gravi, ma anche per richiedere la soluzione dei problemi di collegamento del Porto all’A14. Una scelta questa decisa dalla categoria nella riunione del gruppo dirigente di venerdì scorso tenutasi ad Ancona che ora vede la fase di organizzazione della manifestazione” conclude Gasparoni.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X