facebook rss

Davide Francinella è
il nuovo presidente
Cassa edile artigiana Marche

CATEGORIE – L’imprenditore osimano nominato alla guida della Cedam al posto di Bruno Crescimbeni
martedì 4 aprile 2017 - Ore 13:21
Print Friendly, PDF & Email

 

L’assemblea della Cassa edile artigiana delle Marche, Cedam, ha rinnovato le cariche dell’ente bilaterale regionale dell’edilizia marchigiana: Davide Francinella, imprenditore edile osimano, è il nuovo presidente della Cassa e sarà coadiuvato da Massimo De Luca, sindacalista maceratese, con l’incarico di vice presidente. Nel suo insediamento, il presidente Francinella, a nome del Cda e dell’assemblea, ha rivolto un particolare ringraziamento a Bruno Crescimbeni, che negli ultimi anni ha svolto con serietà, dedizione e competenza, il difficile ruolo di presidente della cassa edile delle Marche.
La Cedam opera nel territorio marchigiano da vent’anni, fu costituita nel 1997 per iniziativa delle associazioni artigiane Anaepa Confartigianato, Cna Costruzioni, Claai Marche, Casartigiani e delle federazioni sindacali: Fillea Cgil, Feneal Uil e Filca Cisl.
Nel corso degli anni la cassa edile delle Marche ha svolto un importante ruolo nel settore edile regionale: sono transitate oltre 7.180 imprese e 33.100 lavoratori e sono stati elargiti contributi e prestazioni per decine di milioni di euro. Solo nell’anno edile appena trascorso, 2015-2016, sono stati pagati 5 milioni di euro per gratifica natalizia e ferie, oltre un milione e 150 mila euro sono stati versati al fondo nazionale per l’anzianità professionale edile; 275 mila euro sono stati erogati per le prestazioni extracontrattuali rivolte agli operai iscritti di cui oltre 100 mila euro per il rimborso di prestazioni sanitarie.
Numerose le prestazioni offerte ai lavoratori iscritti: rimborso per le spese sanitarie sostenute dal lavoratore e dai familiari a carico, rimborso per le spese scolastiche dei figli, e per numerose altre attività quali il ricongiungimento familiare, l’assegno di paternità, per il congedo familiare. Anche per le imprese iscritte sono previste prestazioni come il rimborso delle spese per le visite mediche obbligatorie per i propri dipendenti, un contributo una tantum per il miglioramento della sicurezza in cantiere ed infine, i corsi di formazione gratuiti, previsti dalla contrattazione edile, per tutte le imprese e lavoratori in regola.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X