facebook rss

Migranti: 2 settimane d’incontri
con i testimoni dell’accoglienza

ANCONA – Dibattiti e mostre con i protagonisti per capire il fenomeno di attualità. Da martedì fino al 14 maggio, l’esposizione a Santa Maria della piazza
venerdì 28 Aprile 2017 - Ore 17:41
Print Friendly, PDF & Email

La presentazione della mostra

 

 

Senza buonismo né paura. Parlare di e con i migranti. Per capire il fenomeno che tocca milioni di persone. Ci sarà la testimonianza dalla Siria della giornalista Asmae Dachan, insieme con la coppia anconetana che ha deciso di accogliere una ragazza madre, minorenne, che ha partorito appena sbarcata in Sicilia. Ci sarà l’esempio della comunità albanese, le statistiche della Prefettura, l’esperienza dell’Anolf e di chi ha fatto quel viaggio della speranza e oggi aiuta gli altri ad “integrarsi”. Da martedì 2 maggio fino al 14 maggio si apre “Migranti, la sfida dell’incontro”, la serie di iniziative organizzate dal centro culturale Miguel Mañara e dal Comune. “La mostra – commenta l’assessore al welfare Emma Capogrossi – vuole affrontare l’argomento entrando nel vivo delle questioni e delle ragioni profonde alla base del fenomeno delle migrazioni. L’insieme di iniziative articolate su più giorni e in più luoghi e orari, offrirà alla cittadinanza l’occasione di conoscere in modo più approfondito una questione di così ampia portata, di avvicinarsi, attraverso storie e testimonianze dirette, ai vissuti, ai percorsi, alle speranze di persone disposte a lasciare il loro paese, la loro famiglia, disposte a rischiare tutto alla ricerca di una speranza di vita”. La cerimonia di apertura della mostra “Migranti, la sfida dell’incontro” si terrà martedì 2 maggio alle 21,15 al Ridotto delle Muse: dopo i saluti del Prefetto Antonio D’Acunto, del presidente del Consiglio regionale delle Marche, Antonio Mastrovincenzo e del cardinale Edoardo Menichelli, si susseguiranno l’intervento dell’assessore Emma Capogrossi, del curatore della mostra, il giornalista di Avvenire Giorgio Paolucci e del responsabile della Caritas diocesana, Simone Breccia.
Venerdì 5 maggio alle 21,15 presso la Loggia dei Mercanti in programma l’incontro dibattito dal titolo “L’ altro è un bene” , condotto dal professor Carmine di Martino, professore di Filosofia Teoretica dell’Università di Milano. Verranno presentate varie testimonianze di accoglienza e integrazione nel progetto SPRAR Ancona gestito dalla cooperativa Anolf e nel progetto Caritas diocesana.
Dal 6 al 13 maggio in programma una fitta rete di incontri- dibattiti alle 18,30 nell’ambito della mostra, a Santa Maria della piazza: quasi ogni giorno alle 18,30 lo spazio mostra diviene occasione per un confronto dal vivo con esperienze di accoglienza e di integrazione e con chi sa portare dati e informazioni che meglio fanno capire di che si tratta. In particolare sabato 6 maggio alle 18,30 la giornalista Asmae Dachan sulla Siria, martedì 9 alle 18,30 la dirigente della Prefettura Simona Calcagnini illustrerà i dati dell’accoglienza di Ancona, venerdì 12 alle 18,30 l’appuntamento sulla integrazione della comunità albanese con Claudio Omiccioli, segretario regionale del sindacato Sicet Cisl. A concludere, domenica 14 maggio alle 17,30 la proiezione al cinema Dorico del celebre docufilm Fuocoammare del regista Gianfranco Rosi (2016).

Per tutto il periodo di allestimento della mostra nella chiesa Santa Maria della Piazza – grazie alla possibilità di effettuare visite guidate – sarà possibile effettuare un percorso di immedesimazione fatto di foto, storie, dati statistici, interviste e testimonianze. All’iniziativa sono state invitate – con una lettera del Comune – le scuole di Ancona nella convinzione che la presenza nei luoghi e agli eventi della mostra sia un’ottima opportunità educativa e di crescita rivolta agli studenti e ai docenti. Il servizio scuolabus del Comune di Ancona metterà a disposizione delle scuole primarie e secondarie di primo grado, dei trasporti aggiuntivi a quelli già a disposizioni delle classi durante l’anno scolastico. Le corse aggiuntive da e per la mostra “Migranti, la sfida dell’incontro” saranno gratuite e saranno effettuate con 2 pulmini il 2 maggio e con 3 bus il 6 maggio Le prenotazioni saranno accettate fino ad esaurimento posti.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X