facebook rss

Ping pong e scacchiera
contro i vandali del Passetto

ANCONA – Panchine rimesse in sesto, nuovi giochi e recupero della pista delle biglie. E' l’operazione di decoro di A2O entro giugno per salvare il parco dai raid vandalici. "Vogliamo essere da stimolo per Comune e cittadini", spiega Pier Francesco Berardinelli
mercoledì 3 Maggio 2017 - Ore 16:20
Print Friendly, PDF & Email

Come si presentano ora i giochi per bambini al Passetto nell’area della piscina

 

Lo scivolo divelto nei giorni scorsi

 

Panchine, nuovi tavoli da pic nic, un tavolo da ping pong, una scacchiera e il recupero della storica pista delle biglie. Totale: 4.500 euro. Tanto basta per dare nuova vita ad un’area lasciata nelle mani dei vandali. Ci ha pensato l’associazione Altra Ancona Ora (A2O). L’idea è pronta da un anno, finanziata dal Rotary tramite il concorso “Ankon, Idee per riaccendere la città”, per lungaggini burocratiche adesso può diventare realtà. Tra preventivi e installazioni, si spera di realizzarla entro giugno. Così, dopo la pista di pattinaggio finalmente messa in sicurezza dal Comune (leggi l’articolo) e il recupero dei laghetti promesso da Palazzo del Popolo, l’area della piscina del Passetto può tornare con un nuovo volto. Una immagine diversa da quella offerta quotidianamente, fatta di sfregi da parte di anonimi vandali e incuria, tra erba alta, buche, giochi divelti, panchine di cemento distrutte e pali della luce presi di mira. La pista delle biglie amata da generazioni di anconetani sarà levigata e risistemata nei punti in cui il tracciato è crollato, la Soprintendenza è già stata informata dell’intervento, dato che l’area è tutelata. Per A2O questa è anche una risposta alla lunga serie di danneggiamenti denunciati nelle ultime settimane, soprattutto portati a segno nei parchi della città (come ad esempio le panchine incendiate al Cardeto). “Sono oltre due anni che lavoriamo sul verde pubblico, dal parco dei laghetti alla scalinata Italiani di Istria Fiume e Dalmazia. Vediamo i parchi lasciati a sé stessi, quello che cerchiamo di fare è stimolare sia l’amministrazione comunale a prendere in gestione e sfruttare al massimo le enormi potenzialità dei parchi, sia sensibilizzare i cittadini che dovrebbero vivere la propria città in maniera positiva e consapevole, non con quei gesti di vandalismo” commenta Pier Francesco Berardinelli a nome dell’associazione A2O.

(E. Ga.)

Un esempio del tavolo da ping pong che sarà installato dall’associazione A2O

 

Le nuove sedute da pic nic, uno dei modelli preso in esame per il preventivo richiesto da A2O

Un esempio di tavolo con scacchiera

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X