facebook rss

Abbattuti gli alberi
alla pineta del Passetto

ANCONA – Tagliati 23 pioppi e 5 pini della terrazza sul mare. Il Comune: "Erano malati". Saranno rimpiazzati da 46 nuove piante. Cambia aspetto uno dei luoghi più amati degli anconetani. Oltre al verde, lavori in corso su cordoli, marciapiedi, bagni pubblici e panchine
mercoledì 17 maggio 2017 - Ore 18:41
Print Friendly, PDF & Email

Uno dei pioppi tagliati al Passetto

 

di Emanuele Garofalo

I pioppi e i pini del Passetto finiscono in legna da ardere. Il Comune aveva annunciato per questa estate il restyling di piazza IV Novembre con la pulizia del Monumento dai graffiti, i nuovi look dell’ascensore, della pista di pattinaggio e del verde (leggi l’articolo). Ma davanti agli alberi sfalciati e ridotti a pezzi dalle motoseghe, molti sono rimasti a bocca aperta, stupiti da un intervento dalla mano così pesante. La pineta non sarà più la terrazza verde sul mare, uno dei luoghi del cuore degli anconetani. Almeno per il tempo necessario per far crescere i nuovi alberi, che dovranno rimpiazzare il verde tagliato in questi giorni. Addio a 28 piante, (23 pioppi e 5 pini), giudicati malati o pericolosi, al loro posto saranno piantati 46 nuovi alberi. La pineta cambia per sempre il suo aspetto. L’assessore Stefano Foresi spiega l’intervento. “Per ogni albero tagliato, ne piantiamo due nuovi. Le piante abbattute erano malate, quasi tutti pioppi che creano anche problemi per chi soffre di allergia. La pineta tornerà più verde di prima, pianteremo 46 nuovi alberi al posto dei 28 tagliati” spiega l’assessore al verde e manutenzione. “Saranno recuperate anche le panchine storiche con lo schienale del Passetto, al posto delle panchine moderne” aggiunge Foresi. Insieme agli sfalci è in corso il cambio della fioritura nell’aiuola davanti al ristorante Passetto, con la sostituzione della fioritura invernale con quella estiva. Tra gli interventi appaltati, la sistemazione dei cordoli, dei marciapiedi, dell’asfalto e dei bagni pubblici in tutta l’area di piazza IV Novembre. Non resta che aspettare il risultato finale, di certo ora l’affaccio sul mare è un cantiere a cielo aperto. Il primo appuntamento già tra un paio di settimane, il 2 giugno, quando il Comune sta organizzando la festa per la fine dei lavori dell’ascensore (leggi l’articolo) e per l’inaugurazione ufficiale della pista di pattinaggio nell’area della piscina.

 

I lavori in corso sui cordoli e marciapiedi che dividono l’area pedonale con la strada

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X