facebook rss

Ubriachi in strada, emessi
i primi tre “Daspo urbani”
del decreto Minniti

ANCONA – La polizia ha applicato per la prima volta le nuove norme nei confronti di due anconetani e un moldavo: multa e allontanamento da piazza Ugo Bassi per 48 ore
venerdì 29 Settembre 2017 - Ore 14:44
Print Friendly, PDF & Email

I controlli della polizia tra piazza Ugo Bassi, via Scrima e via Loreto

Continuano i controlli a tappeto della città per la prevenzione dei reati da parte degli agenti della squadra volante con l’aiuto del Reparto Prevenzione Crimine Umbria – Marche e delle unità cinofile, durante i servizi di pattugliamento di ieri pomeriggio sono stati identificati una quindicina di persone con precedenti penali per spaccio e furto. Tre di questi, due anconetani di 43 e 48 anni e un moldavo di 32 anni, sono stati accompagnati in questura perché in evidente stato di ubriachezza. Quasi non riuscivano a parlare per l’abuso di alcol. Uno di loro si era scolato un’intera bottiglia di Martini. Nell’occasione gli agenti hanno applicato per la prima volta ad Ancona la norma prevista dal decreto Minniti: i tre sono stati multati con una sanzione da 102 euro, se pagata entro 60 giorni, prevista dall’art. 688 del Codice Penale, con contestuale ordine di allontanamento dal luogo per 48 ore, il nuovo “Daspo urbano” previsto dal decreto sul decoro e la sicurezza urbana. Non è mancato il plauso di alcuni passanti anconetani che hanno assistito al fatto e hanno ringraziato la polizia per l’attività svolta. I controlli hanno interessato anche altre zone della città compresi i parchi pubblici. Al parco Tiziano, gli agenti hanno pizzicato tre ragazzi maggiorenni fermati mentre fumavano spinelli sulle panchine. I tre sono stati segnalati alla Prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti, la piccola quantità di marijuana è stata considerata per uso personale.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X