facebook rss

Ampliamento Fincantieri,
Bastianelli (Cgil): «Valore aggiunto
per tutto il territorio»

ANCONA - Il segretario cittadino della sigla sindacale sostiene la proposta lanciata dall'ad del gruppo navalmeccanico durante il varo di Viking Orion
lunedì 2 Ottobre 2017 - Ore 16:49
Print Friendly, PDF & Email

Marco Bastianelli segretario territoriale Cgil Ancona

 

«La proposta dell’amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono, di ampliare il cantiere di Ancona va nella giusta direzione, soprattutto se così aumenterà l’occupazione qualificata e diretta nello stabilimento dorico, in un settore strategico per l’economia regionale». È quanto sostiene il segretario generale della Cgil di Ancona, Marco Bastianelli, rispetto all’ipotesi manifestata nei giorni scorsi dal manager del gruppo industriale.

Secondo Bastianelli, «allargare il cantiere creerebbe una maggiore produzione, un’efficienza migliore e, naturalmente, un aumento dell’occupazione. Tutti motivi significativi per sostenere questa proposta. Il porto di Ancona − ricorda il segretario Cgil del capoluogo − è il principale sito lavorativo a livello regionale, dal momento che sono oltre 5500 i lavoratori che vi accedono ogni giorno. Ecco perché un investimento che rafforzasse Fincantieri rappresenterebbe un valore aggiunto per un territorio su cui ancora pesano gli effetti della crisi. Il sindacato e la Cgil in particolare − sottolinea ancora Bastianelli − è stato, ed è, da sempre il protagonista della difesa dei cantieri di Ancona. Ha sostenuto con coerenza, anche firmando specifici accordi, l’investimento sulla nuova banchina. Oggi è il primo soggetto  interessato ad un nuovo processo di sviluppo del cantiere e dello scalo».

Print Friendly, PDF & Email


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X