facebook rss

Abbazia di San Biagio,
Santarelli: «Gestione indecorosa, incassi zero»

FABRIANO - Consiglio comunale concitato, tra i temi la gestione della chiesa di San Biagio in Caprile ristrutturata e adibita a ostello. Si moltiplicano i gruppi di opposizione: nascono i nuovi gruppi consiliari Associazione Fabriano Progressista e Forza Italia
venerdì 22 Dicembre 2017 - Ore 18:16
Print Friendly, PDF & Email

 

di Sara Bonfili

Un consiglio concitato, segnato da vari interventi polemici tra cui il più eclantante quello del Pd che ha letto una nota in solidarietà con il giornalista Gattucci che si è dichiarato epurato dall’amministrazione. Minoranza che si è presentata imbavagliata per protestare apertamente contro l’operato della Giunta Santarelli. Ma Palazzo del Podestà sono arrivate anche un’interrogazione sull’interruzione dei contributi regionali per l’autonoma sistemazione, la presentazione del nuovo consiglio comunale Junior, le comunicazioni riguardanti la frazione di Castelletta bloccata dal gelo. Botta e risposta sulla gestione dell’Abbazia di San Biago a Caprile. Arteconi attacca con l’interrogazione che denuncia la gestione “indecorosa” del sindaco. Santarelli ha ricordato invece che fu l’ex assessore al turismo Giovanni Balducci a dichiarare solo 280 presenze turistiche annuali nella bellissima chiesa recentemente restaurata nella frazione di Campodonico, adibita a ostello (“pochi davvero” secondo lo stesso ex assessore). Santarelli: “Stiamo cercando di reperire tutte le documentazioni, poiché mancano i dati del 2016, quando la chiesa rimase chiusa, ma ci sono dati che mostrano la sua gestione indecorosa e fallimentare, come quelli del 2011 in cui gli introiti furono zero euro”. Al centro delle critiche ci sarebbero i mancati introiti contro le spese di gestione dell’Abbazia, la limitazione dell’apertura ai soli mesi estivi, contrariamente alle condizioni dell’affidamento, la carenza di manutenzione per danni da infiltrazioni e danni all’impianto di riscaldamento, già denunciata nell’interrogazione del 2013. Tema importante, questo, in un’epoca in cui si punta sul turismo per bilanciare la grave crisi del settore industriale del fabrianese.

L'Abbazia di San Biagio in Caprile, chiusa.

L’Abbazia di San Biagio in Caprile di Campodonico, chiusa alle visite

La modifica delle commissioni consiliari è un altro elemento che farà sì che nel prossimo Consiglio, il primo del 2018, ci saranno 6 gruppi consiliari di minoranza, invece dei 4 costituitisi con le elezioni. Infatti sono stati istituiti il gruppo Forza Italia, su richiesta del consigliere Olindo Stroppa e il gruppo “Associazione Fabriano Progressista”, su richiesta di Vinicio Arteconi. Forza Italia quindi corre da sola, e l’Associazione Fabriano Progressista riguarderà il solo Arteconi, in seguito alla scissione con Andrea Giombi, iscritto al partito Art.1 Mdp,  e che secondo Arteconi avrebbe “rappresentato un visione personalistica di fatti e vicende” e “un’autonomia di dichiarazioni di voto”, manifestando spesso una diversità di vedute dal gruppo con cui era stato eletto.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X