facebook rss

L’Anconitana cala ancora un poker
e torna alla vittoria

CALCIO – Con il Borghetto la partita dura un tempo. I biancorossi, in formazione d'emergenza tra influenza e infortuni, vanno sotto, ma nel secondo tempo dilagano trascinati da Mastronunzio. Dopo il pareggio di domenica scorsa con i Portuali, i ragazzi di Lelli tornano ai 3 punti e mantengono saldamente il distacco di 11 punti da Osimo Stazione
domenica 14 Gennaio 2018 - Ore 20:05
Print Friendly, PDF & Email

I biancorossi festeggiano sotto la tribuna dopo il quarto centro che chiude la partita

Polonara festeggia il gol dell’1 a 0 che gela lo stadio Del Conero

 

di Giuseppe Giannini

Ad un’Anconitana decimata da influenza ed infortuni basta la ripresa per regolare la pratica Borghetto. Dopo un primo tempo in cui la porta ospite sembra stregata i dorici calano il poker e consolidano la vetta. Ma il finale di primo tempo con la squadra di Lelli che chiude sotto di un gol fa passare un brutto quarto d’ora ai supporter anconetani. Nella seconda frazione però i biancorossi entrano in campo con uno spirito diverso. Alzano il ritmo e pareggiano con la Vipera. Neanche a dirlo è il capitano a suonare la carica e a vestire i panni del trascinatore. Una doppietta ed un mezzo assist per Mastronunzio che subisce anche il fallo che costa l’espulsione di Zappi. Episodio che apre la strada alla goleada. A segno anche Marengo con una perla al volo mettendo in mostra doti balistiche da categoria superiore. Completa la festa la prima rete in biancorosso di Fernandes Cardoso.
Continua così la cavalcata dell’Anconitana che dopo il mezzo passo falso di domenica scorsa coi Portuali torna a recitare da protagonista. Capolista del girone B di Prima Categoria con 11 punti di vantaggio sull’Osimo Stazione. Non potrebbe essere altrimenti con un Mastronunzio che continua a scrivere capitoli di storia biancorossa, capocannoniere del torneo con 18 gol (più di un terzo dei 52 segnati fin qui dall’Anconitana), e ogni domenica sempre più miglior bomber in assoluto dell’Ancona con 76 centri.
Ma c’è sempre da giocarle le partite e fare gol al Borghetto nel primo tempo è sembrato impossibile. L’approccio dei dorici è stato gagliardo ma nei primi 5 minuti Della Spoletina e Pucci hanno sciupato due gol fatti. Il primo in spaccata su corner non è stato fortunato, mentre Pucci ha sparato in bocca al portiere dal cuore dell’area. L’Ancona insiste ma al 25′ è ancora Pucci a essere anticipato sul più bello, mentre l’incornata di Strano al 32′ si spegne sul fondo. Gli ospiti si fanno vedere al 32′ con un diagonale di Quercetti facile preda di Lori. Ma la doccia gelata arriva al 44′ quando Candelaresi scappa a sinistra e crossa per Polonara che incrocia di testa e porta in vantaggio il Borghetto. Un brivido corre sulla schiena dei tifosi, che al terzo vedono Cardoso sparare alto ben servito dal Mastro e l’inzuccata di Cesaroni su cross di Storani sfilare a lato. Ma al 10′ ci pensa il Capitano a cacciare gli spettri accompagnando in rete la palla servitagli da Della Spoletina dopo una sgroppata. Al quarto d’ora arriva anche l’espulsione di Zappi per un fallo su Mastronunzio. E allora al 20′ Marengo toglie le ragnatele dal sette con un sinistro al volo che vale da solo il prezzo del biglietto. Al 24′ invece il secondo gol della Vipera che con calma olimpica fulmina Castelletti con un pallonetto. La gara e già virtualmente chiusa quando arriva anche il gol di Cardoso. Ispira Mastronunzio che va sul fondo a sinistra e taglia un traversone basso, Cesaroni prolunga e Cardoso irrompe al centro e spedisce in rete il gol del definitivo 4-1.

ANCONITANA 4
BORGHETTO 1

ANCONITANA (4-3-3): Lori 5,5; Brasili 6 (42′ st Fabrizi sv), Colombaretti 5,5, Della Spoletina 6,5, Cesaroni 6; Massei 5 (31′ pt Fernandes Cardoso 6,5), Strano 6, Marengo 6,5; Storani 6, Mastronunzio 7,5, Pucci 5,5 (33′ st Polenta sv) (A disp. Ruspantini).

All. Lelli 6,5.

BORGHETTO: (4-4-2): Castelletti 5,5; Mondaini 5,5, Zappi 4,5, Bartolucci 5,5, Castignani 5,5; Lutsak 6 (45′ st Clementi sv), Giacani 5,5, Candelaresi 6,5 (31′ st Brutti sv), Malatesta 5,5 (24′ st Corinaldesi sv), Quercetti 6 (36′ st Zaccarelli sv), Polonara 7 (42′ st Spina sv). (A disp. Amagliani, Burattini).

All. Montillo 6.

ARBITRO: Skura di Jesi 6

RETI: 45′ pt Polonara, 10′ st e 24′ st Mastronunzio, 20′ st Marengo, 39′ st Fernandes Cardoso.

NOTE: spettatori 1000 circa, di cui 476 paganti; espulso al 14’st Zappi per doppia ammonizione; ammoniti: Massei e Candelaresi; corner 9-1; recupero 2’pt e 3’st;

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X