facebook rss

Il piromane dei cassonetti
cala il poker d’assi

JESI - Nuovi incendi, ieri dopocena, all'oasi per l'igiene urbana di via Lucagnolo, a Porta Valle, e nella vicina via Giacomo Acqua. E' il terzo episodio di matrice dolosa che i vigili del fuoco segnalano ai carabinieri
martedì 30 Gennaio 2018 - Ore 19:08
Print Friendly, PDF & Email

Ha quasi calato un poker d’assi il piromane dei cassonetti di Jesi: 2 incendi a pochi metri di distanza ieri sera che vanno ad aggiungersi ai 2 episodi registrati a dicembre 2017 e a gennaio 2018. Ieri dopocena ha lasciato il segno nei contenitori di carta, plastica e indifferenziata di via Lucagnolo, riuscendo anche a bruciare il telone che custodiva l’oasi per l’igiene urbana e qualche minuto anche un altro contenitore in via Giacomo Acqua. Non soddisfatto di aver già distrutto quelli per la raccolta differenziata per la carta e la plastica solo due settimane fa, ieri ha messo fuori uso e si è accanito anche sugli altri, sostituiti dopo l’incendio. I vigili del fuoco di Jesi, dopo aver domato le fiamme hanno ancora una volta segnalato i fatti ai carabinieri che indagano su tutti e 3 gli accaduti, ritenuti di origine dolosa. L’orario e il luogo dove si sono verificati gli incendi lascia pensare che il fuoco sia stato appiccato dalla stessa o dalle stesse persone.

Due cassonetti in fiamme a Porta Valle: c’è la firma di una mano dolosa

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X