facebook rss

Altra Idea di Città sceglie il ticket:
venerdì il nome dei due candidati

ANCONA – La lista civica pensa non solo al candidato sindaco ma anche il suo vice in caso di vittoria alle amministrative di maggio. Il 16 la riunione per votare i nomi
Print Friendly, PDF & Email

 

Una figura non divisiva ma capace di creare coesione, antifascista, antirazzista, senza conflitti di interesse, che impieghi metodi democratici di confronto, senza limiti di età, ma che non sia legato a vecchie esperienze politiche. E’ questo l’identikit del candidato sindaco tracciato dall’assemblea di Altra Idea di Città. Candidato sindaco che potrebbe non essere solo. La lista civica sta valutando di schierare nella campagna elettorale per le elezioni comunali di Ancona un ticket di due candidati: un uomo e una donna, un candidato sindaco e il suo vice. “La candidatura in tandem è una scelta che rappresenta una visione plurale, non individualista e non leaderista – respinta poiché giudicata limitata e insoddisfacente – che non vuole “l’uomo solo” o “la donna sola” al comando – si legge in una nota dei portavoce di Altra Idea di Città -. L’esercizio in tandem della candidatura risponde anche alla volontà di sperimentare una duplice visione dell’azione di governo della città: una orientata ad esercitare la capacità di intervenire sul governo del presente e l’altra orientata a preparare il futuro della città. Un sindaco o una sindaca che operi per i bisogni e le necessità che la città esprime oggi e un vice-sindaco o una vice-sindaca capace di intercettare i bisogni della cittadinanza adeguando costantemente il piano strategico per il futuro della città che evolve e progredisce proiettando le scelte quotidiane ad una visione di lungo periodo”. Venerdì 16 alle 17.45 all’Hotel City di via Matteotti, l’assemblea di Altra Idea di Città tornerà a riunirsi per votare i nomi del candidato sindaco e del suo vice. “Il candidato, la candidata che saranno scelti verranno messi a disposizione della città e di tutte le forze civiche di alternativa disponibili ad un confronto franco e aperto” conclude la nota. Ancora aperta la possibilità di un ampio fronte civico anti Mancinelli con una convergenza ai Altra Idea di Città con le liste 60100 e Ankon Nostra che lanciano come candidato sindaco Stefano Tombolini. Un’ipotesi possibile se Tombolini non deciderà di raccogliere l’appello lanciato dalla coalizione di centrodestra e di schierarsi come candidato appoggiato da Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega e Idea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X