facebook rss

Il tenente Enzo D’Ignazio eletto
presidente dell’Anc di Osimo

ASSOCIAZIONE CARABINIERI - L'ex comandante della Stazione carabinieri succede al colonnello Gino Briganti. Ieri la nomina all'insediamento del direttivo. "Sono contento di poter lavorare ancora per la città, punto a far crescere il numero dei soci e a garantire il nostro apporto in tante iniziative a sostegno del Sociale" annuncia
Print Friendly, PDF & Email

Enzo D’Ignazio

Il luogotenente Enzo D’Ignazio, ex comandante della stazione carabinieri di Osimo, è il nuovo presidente dell’Anc locale, l’associazione nazionale Carabinieri in congedo – Sezione “Mario Giuliodori”. Succede al colonnello Gino Briganti, e sarà anche responsabile dello sportello sicurezza per l’assistenza alle persone vittime di reato,  attivo da anni ad Osimo. La nomina è avvenuta ieri nel corso della prima seduta del nuovo direttivo, dopo le elezioni dello scorso 18 febbraio per il rinnovo delle cariche associative. Un gradito ritorno nella città dei ‘senza testa’ che non ha mai dimenticato il suo impegno, nei 12 anni di permanenza, per garantire la sicurezza pubblica e il suo dialogo franco con la popolazione nel dispensare consigli. “Ho ringraziato tutti i componenti del direttivo per la fiducia che mi hanno accordato. Io abito nella provincia di Macerata ma Osimo per me, come tutte le altre realtà dove mi ha condotto il lavoro, è anche la mia città, un luogo che porto nel cuore. Desidero quindi continuare a lavorare per Osimo – racconta il luogotenente D’Ignazio – Attualmente la nostra sezione conta un centinaio di soci e il primo obiettivo sarà quello di crescere, aumentarne il numero, invitando a partecipare anche i giovani. Al momento non abbiamo un gruppo di protezione civile come a Filottrano, però contiamo di garantire il nostro apporto in tante iniziative a sostegno del Sociale, con il massimo rispetto, umiltà e la condivisione, operando sempre in sinergia con la istituzioni”.

L’associazione aggrega carabinieri in servizio, in congedo (la maggioranza), i loro familiari e tutti i simpatizzanti in quella che è sentita come la “Grande Famiglia dell’Arma”. Conta più di 200.000 iscritti, 1700 Sezioni e 166 organizzazioni di volontariato. La presidenza nazionale dell’Anc è a Roma ma è supportata da un’organizzazione territoriale che si compone di un ispettorato regionale ad Ancona, guidato attualmente dal generale Tito Baldo Honorati e da coordinatori provinciali (il rappresentante per la Provincia di Ancona è il generale Ermelino De Santis). Completano il mosaico le sezioni locali che si trovano anche all’estero, in 23 Stati di 4 continenti. Gli Stati Uniti sono tra le nazioni che contano più iscritti. Tra gli obiettivi del sodalizio apolitico e senza fini di lucro ci sono quelli di cementare i vincoli di solidarietà fra i militari in congedo e quelli in servizio dell’Arma; tenere vivo il sentimento di devozione alla Patria; realizzare, nei limiti delle possibilità, l’assistenza morale, culturale, ricreativa ed economica a favore degli iscritti e delle loro famiglie; e promuovere e partecipare ad attività di volontariato locale e nazionale per il conseguimento di finalità assistenziali, sociali e culturali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X