facebook rss

By pass di Padiglione,
la Sala Gialla approva
il disegno sul Prg

OSIMO - La variante alla Provinciale Valmusone sarà finanziata dalla Provincia. Ieri la Sala Gialla ha approvato l’ultimo passaggio che appone il tracciato sul Piano regolatore di Osimo. Soddisfatto il sindaco Pugnaloni, le opposizioni attaccano
Print Friendly, PDF & Email

La sala gialla di Osimo (foto d’archivio)

E’ risaputo che la variante alla Provinciale Valmusone del primo bypass di Padiglione sarà finanziato dalla Provincia. Ieri sera è stato approvato nella Sala Gialla l’ultimo passaggio in consiglio comunale che appone il tracciato sul Prg di Osimo. Il secondo by pass di Padiglione, quello relativo all’ampliamento di via Linguetta e alla rotatoria su via di Jesi, è stato invece finanziato dal Comune. E’ proprio di oggi la notizia della dichiarazione di fallimento per la ditta appaltatrice che avrebbe dovuto realizzarlo. “Ora la Provincia puo’ proseguire con l’iter già annunciato – spiega il sindaco Simone Pugnaloni – Nel 2017 definizione Via e Vas. Nel 2018 espropri per 700 mila euro e nel 2019 realizzazione dell’opera. La consigliera Mariani prima ha annunciato un voto contrario, poi si è astenuta”.

Sala Gialla, i banchi con i consiglieri comunale delle liste civiche

Il primo cittadino di Osimo si è detto soddisfatto anche della chiusura dell’iter urbanistico per la realizzazione del parcheggio di Santo Stefano. “Ora si punta al progetto esecutivo e poi alla gara. – ha annunciato nell’aula consiliare- Per il 2018 vedremo l’inizio lavori. Sono felice per aver rispettato le volontà della frazione e dei suoi abitanti”. Dai banchi di opposizione il consigliere Dino Latini ricorda che il progetto del by pass di Padiglione era stato ideato dalle liste civiche.”Vogliono annullare fatti storici per assumersi meriti in vista della delle elezioni. – scrive Latini- Hanno detto che la delibera interessava tutte le 99 varianti urbanistiche per nascondere che era finalizzata solo a due e prendersi i meriti”. Critica anche la capogruppo del Gruppo Misto, Maria Grazia Mariani. “Hanno votato una delibera improponibile. Uno specchietto per le allodole. – la definisce la consigliera di minoranza – Una delibera dal sapore esclusivamente elettorale. Delle 99 varianti al Prg votate il 28 dicembre 2015 e ieri sera se ne hanno definite solo due. Sindaco cosa racconterai a tutti gli altri? Cosa significa ‘… sono ancora in itinere ulteriori procedimenti di modifica al Prg ormai prossimi alla conclusione?….’ Ci stai ripensando? Non ci sono cittadini di serie A e cittadini di serie B. Gli osimani, tutti, hanno pari dignità. Non hai risposto a nessuna domanda compresa a che punto è il ricorso al Tar contro il Prg promosso dalla Provincia di Ancona di cui tu sei stato fino a qualche mese fa consigliere provinciale? E dove governa il tuo Pd?” Ieri sera Simone Pugnaloni, con un gesto di trasparenza amministrativa, ha pubblicato il suo Cud per dimostrare che nelle 12 mensilità del 2017, per ciascun mese ha percepito 2.231 euro netti di indennità per la sua funzione di sindaco.

Dichiarato il fallimento della Cosmo srl, Marchionni: “Nessuna ripercussione sull’interesse pubblico”

La Provincia fa scendere a 450mila euro il prezzo di vendita dell’ex Corridoni

Comitato No Prg: “Obbligati a pagare l’Imu su aree che non si edificheranno”

Ricorso al Tar sul Prg di Osimo, Liana Serrani: “La Provincia va avanti”

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X