facebook rss

Gadda, Simoni e Bertarelli per
la giornata dell’orgoglio biancorosso

CALCIO – Ultima partita in casa per l'Anconitana domani nella stracittadina contro i Portuali. Un match che la società ha trasformato in evento, invitando i big della storia del calcio biancorosso. A margine della partita anche la presentazione del progetto per il recupero dello stadio Dorico
Print Friendly, PDF & Email

Un’immagine storica della Curva Nord allo stadio Dorico

 

di Giuseppe Giannini

La presentazione del progetto del dorico nella giornata Amarcord. Per l’ultima casalinga in campionato, il derby coi Portuali, l’Anconitana reduce dal poker di Belvedere, chiama a raccolta il cuore biancorosso. Le vecchie glorie in tribuna e i giovani del vivaio in campo prima della stracittadina. Una festa nella festa visto che i dorici hanno già vinto il campionato un mese e mezzo fa. E con la Promozione (quella con la P maiuscola) già in tasca adesso la società lavora per il doppio salto. Intanto in campionato la squadra di Lelli non molla un centimetro e sabato scorso ha calato il secondo poker consecutivo liquidando anche la pratica Belvedere. Mai in discussione il risultato. Ad aprire e chiudere le marcature Fernandes Cardoso, alla prima doppietta italiana della sua carriera iniziata nel suo Brasile. In mezzo il gol numero 31 del capocannoniere del torneo Salvatore Mastronunzio che eguaglia il record di Yuri Costieri, col Barbara bomber assoluto della categoria, e proietta la Vipera a -11 dalle cento reti in maglia biancorossa. A segno anche Apetzeguia che firmando il gol dello 0-3 porta a 17 centri il suo bottino personale. La coppia d’attacco ha segnato quasi la metà dei 91 gol totali di una squadra che può chiudere il campionato, già vinto matematicamente, con oltre 90 punti. Una vittoria roboante alla quale partecipano tante seconde linee a causa dei numerosi infortuni che hanno ridotto all’osso la rosa a disposizione di mister Lelli.  Domani alle 16.30 al Del Conero è in programma il derby coi Portuali. All’andata finì con uno storico 4-4. Una partita infuocata. L’Ancona pur soffrendo l’aveva messa in tasca e conduceva per 4-2. Ma nel finale con due calci piazzati i Dockers hanno acciuffato il pari. Insomma ci sono tutti gli ingredienti per un’altra bella sfida che all’andata si era animata anche sugli spalti. Nulla di grave ma l’ennesima dimostrazione della difficoltà di coagulare gli anconetani sotto l’effige della prima squadra della città. Ad ogni modo i Portuali con 44 punti si giocano un posto nei play off. L’Anconitana ne ha quasi il doppio (87). Ma nella stracittadina diventata un vero e proprio derby per la categoria, come all’andata, può succedere di tutto.  Ricco anche l’aperitivo dell’ultima gara interna dei biancorossi. Alle 15 conferenza stampa nella sala “Sergio Roscani” dello stadio Del Conero. Presenti il Presidente dorico Stefano Marconi, il Sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, il Vice Sindaco Pierpaolo Sediari e l’assessore allo Sport Andrea Guidotti. All’oggetto Progetto di ristrutturazione dello Stadio Dorico; Attività settore giovanile; Ripescaggio al campionato di Eccellenza. L’US Anconitana precisa inoltre che “alla conferenza stampa sono stati invitati anche gli altri candidati sindaco alle prossime elezioni amministrative del Comune di Ancona, ma ribadiamo che è una conferenza stampa, non un incontro pubblico e che solo i giornalisti accreditati potranno rivolgere domande ai relatori”. Prima del match (a partire dalle 15) esibizione dei baby calciatori biancorossi  e sugli spalti hanno già garantito la presenza  alla festa “Anconitana ieri, oggi, domani e… per sempre” tra gli altri invitati, mister Gigi Simoni, tecnico della seconda promozione  nella massima serie del 2003. Farà di tutto per esserci anche lo storico capitano Massimo Gadda, impegnato ancora sulla panchina dell’Imolese che disputa i play off di Serie D da seconda classificata. Pressoché confermata invece quella di Mauro Bertarelli, Gianluca De Angelis, Roberto Lorenzini e Stefano Fontana protagonisti della prima scalata in A del 1992.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X