facebook rss

Giro d’Italia, già senza auto
le piazze del centro:
si montano palco e transenne

OSIMO - I cittadini si sono dimostrati collaborativi. Domani mattina gli ultimi mezzi in sosta vietata saranno rimossi con il carro attrezzi. Le transenne per il pubblico saranno allestite nell'ultimo chilometro e mezzo di percorso di gara, da via Olimpia a piazza Boccolino. La Pm rimuove striscione con frase ritenuta troppo audace
Print Friendly, PDF & Email

San Paterniano si preparava a vivere le emozioni regalate dal Giro d’Italia (foto Bruno Severini)

E’ stata messa a punto, la macchina organizzativa per accogliere domani pomeriggio la tappa Assisi-Osimo del 101 Giro d’Italia. I 10 chilometri di gara si snoderanno sul territorio osimano da Padiglione verso il PalaBaldinelli, passando per Villa, San Paterniano, via Costa del Borgo (pendenza 16%), via Fonte Magna, via Guazzatore, via Don Sturzo, via Marco Polo, via Olimpia (salita), via Battisti, LargoTrieste-Tre Archi, via Matteotti (salita) e con arrivo in Corso Mazzini– Piazza Boccolino. La carovana entrerà nel territorio osimano verso le 16 con il taglio del traguardo per le 16,30. Entro domani mattina alle 10 chi abita in centro, potrà uscire verso la periferia spostando le auto ancora in sosta vietata. Oggi le prime ispezioni svolte,gia nel tardo pomeriggio di oggi dalla Polizia locale, hanno testimoniato la collaborazione dei cittadini, sopratutto del centro storico dove piazze e strade dentro le mura sono già libere dai mezzi.

OCCHIO ALLE AUTO ANCORA IN DIVIETO DI SOSTA: ARRIVA IL CARRO ATTREZZI – Il centralino del comando di via Molino Mensa oggi ha registrato tantissime telefonate preoccupate di osimani in partenza per lavoro, che domani dovranno raggiungere la stazione ferroviaria di Ancona o l’aeroporto di Falconara, ma anche di famiglie di malati oncologici sottoposti a cure chemioterapiche all’ospedale di Torrette. Per tutti è stata trovata una soluzione. Va ricordato che dal centro storico, chiuso già da stasera, si potrà uscire anche domani mattina ma entro e non oltre le ore 10. Le ultime auto lasciate in divieto di sosta saranno rimosse con l’ausilio del carro attrezzi. Tutte le strade della città saranno chiuse al traffico dalle 13, due ore prima dell’arrivo delle ammiraglie e dei corridori, ogni incrocio sarà pattugliato dalla forze dell’ordine. La stazione mobile della Rai e i camion per il montaggio del palco sono invece attesi in città tra poche ore. La transenne per il pubblico cominceranno ad essere montate da domani mattina alle 6 e disposte lungo l’ultimo chilometro e mezzo del percorso: da via Olimpia (ultimo tratto), via Battisti, Tre Archi, via Matteotti fino a Corso Mazzini e piazza Boccolino.

LO STRISCIONE GOLIARDICO RIMOSSO – Curiosità: tra manifesti, palloncini e ombrelli rosa che adornano il centro storico, nel pomeriggio di oggi è spuntato uno striscione goliardico dedicato ai ciclisti e sistemato sul balcone di un palazzo di via Costa del Borgo da un osimano appassionato di sport. Gli agenti della Polizia locale lo hanno rimosso perchè la  frase che conteneva (“tenete duro che daccapo è pieno di f…”) è stata ritenuta troppo hot, audace e al limite dell’offensivo. La decisione di far ‘ammainare’ e togliere lo striscione, rimbalzata come notizia poco dopo su facebook è stata fischiata e stigmatizzata da un coro social di dissenso.

UFFICI COMUNALI CHIUSI – Per domani è anche prevista la chiusura degli uffici comunali, con l’assegnazione di un giorno di ferie al personale dipendente. Oltre al servizio Polizia municipale e dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico, resterà aperto anche l’Ufficio Anagrafe ma solo per la ricezione delle dichiarazioni di nascita e di morte. Sempre nella giornata di domani sarà possibile visitare dalle 10 alle 20 con orario no-stop la mostra fotografica all’ex circolo dei Senza Testa “Passato e presente del grande ciclismo”. Un’iniziativa, a ingresso libero è stata curata dell’associazione ‘Il Campanile’ in occasione dell’arrivo ad Osimo del Giro d’Italia. La mostra è allestita negli spazi del circolo di Via Cinque Torri, con il materiale del professore Ferdinando Piras, grande appassionato di ciclismo e collezionista di foto e manifesti di notevole interesse artistico e documentale.

LA PEDALATA ‘UN GIRO NEL GIRO’– In occasione dell’undicesima tappa del Giro d’Italia edizione 101, Assisi-Osimo, Banca Mediolanum, sponsor ufficiale del Gran Premio della Montagna dal 2003, organizza “un giro nel Giro” dedicato a clienti e appassionati ciclisti per vivere con loro l’emozione del percorso anticipando la gara di qualche ora, insieme ai fuoriclasse e storici testimonial: Paolo Bettini e Alessandro Ballan. Grazie all’organizzazione di Massimo Paoloni, Family Banker® di Banca Mediolanum e dei suoi colleghi, il gruppo in maglia azzurra partirà domani,16 maggio, alle ore 12.30 da Piazza Vittorio Emanuele II a Cingoli per percorrere 50 km in compagnia dei campioni Paolo Bettini e Alessandro Ballan e arrivare al traguardo di Osimo entro le ore 15. Come negli anni passati, proseguono le iniziative solidali di Fondazione Mediolanum Onlus a sostegno dell’infanzia in condizioni di disagio, in Italia e nel mondo. Quest’anno la raccolta fondi (fino al 30 giugno) sarà a favore del progetto #AlziamoLoSguardo, per sostenere 275 bambini con sindrome di Down e le loro famiglie nel percorso di crescita verso l’autonomia. Fondazione Mediolanum si impegna a raddoppiare i primi 30.000 euro donati e a devolvere quanto raccolto alle associazioni Agpd Onlus, Vite Vere Down Dadi Onlus e le sezioni Versilia e Catania di Aipd Onlus.

(foto Bruno Severini)

Gusto e benessere, la ricetta di Davide Oldani

Giro d’Italia, omaggio a Scarponi e passaggio nella Val Potenza

Osimo, arriva il Giro d’Italia, attesi più di 10mila visitatori (Video)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X