facebook rss

Dal CaterRaduno al
Summer Jumboree:
si accende l’estate senigalliese

SENIGALLIA - Tutto pronto per la stagione dei grandi eventi. Tutte confermate le principali manifestazioni estive e molte novità. Mangialardi: “Estesa l’offerta turistica, ma tenendo sempre al centro la qualità della proposta”
Print Friendly, PDF & Email

I fuochi alla rotonda per l’evento Coni della scorsa estate

 

La stagione estiva è ormai ai nastri di partenza e, come ogni anno, Senigallia è pronta ad accogliere centinaia di migliaia di turisti e visitatori con un cartellone di eventi entusiasmante, con tante proposte di qualità in grado di intercettare interessi e gusti trasversali, dalla cultura al divertimento, dalla musica allo sport. Tutte confermate le grandi manifestazioni nazionali e internazionali, dal CaterRaduno, che dal 28 al 30 giugno festeggerà sulla Spiaggia di Velluto la sua ventesima edizione, al Festival di teatro popolare Bacajà!, in programma dall’8 al 18 luglio, dai  Deejay X –Master Award, dal 14 al 22 luglio, al Festival Organistico Internazionale, dal 12 luglio al 23 agosto, fino ad arrivare al mese clou di agosto con l’imperdibile e attesissima grande baldoria estiva del Summer Jamboree, dal 1° al 12 agosto, e le misteriose atmosfere del Festival Ventimilarighesottoimari in Giallo.

A settembre, poi, dal 27 al 30, un altro importante ritorno, quello di Pane Nostrum. Ma a fianco di tante conferme, tra cui la rassegna Europa Festa in Musica (23 giugno), che quest’anno, insieme alla Notte della Rotonda (14 luglio), prevede un suggestivo omaggio ai Beatles, anche molte novità. Sicuramente la più prestigiosa è rappresentata dalla prima edizione del Filanda Festival, organizzata dal Comune di Senigallia con il prezioso contributo dell’azienda senigalliese Fiorini Packaging. Si tratta di cinque grandi appuntamenti che accenderanno la maestosa piazza Garibaldi e partiranno il 22 luglio con lo spettacolo “Tecno-filò. Technology and me” di Marco Paolini. A seguire l’omaggio a Lucio Battisti “Pensieri e parole” (28 luglio), che vedrà protagonisti sei straordinari interpreti come Peppe Servillo (voce), Javier Girotto (sax), Fabrizio Bosso (tromba), Furio Di Castri (contrabbasso), Rita Marcotulli (pianoforte) e Mattia Barbieri (batteria), e tre appuntamenti con la lirica, “La cambiale di matrimonio”, una farsa musicata dall’ancora diciottenne Gioachino Rossini (29 luglio), la “Carmen” di George Bizet (17 agosto) e “La bohème” di Giacomo Puccini (18 agosto).

Inoltre, fino al 2 settembre resteranno aperte le due grandi mostre: quella del Correggio ritrovato, allestita a Palazzetto Baviera, e la retrospettiva “Robert Doisneau: le Temps Retrouvé”, dedicata al celebre fotografo francese. “Un programma ricchissimo – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – dove insieme a quegli eventi consolidati, divenuti ormai la proiezione stessa dell’immagine di Senigallia in ambito nazionale e internazionale, lanciamo manifestazioni che rappresentano una novità assoluta e che si pongono l’obiettivo di allargare ulteriormente il ventaglio dell’offerta turistica cittadina, ma tenendo sempre al centro la qualità della proposta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X