facebook rss

Sisma, stanziati i finanziamenti
per ristrutturare
il palazzo comunale di Osimo

RICOSTRUZIONE - L'ultima ordinanza del commissario per la ricostruzione assegna 2.070.000 euro a Osimo per sistemare la torre civica e l'ala più danneggiata del municipio dopo il terremoto del 2016
Print Friendly, PDF & Email

Le crepe provocate dal sisma del 2016 sui muri dei locali d’ingresso della Sala Gialla di Osimo

Osimo, palazzo comunale con la torre civica transennata nel 2017 per le lesioni del terremoto

Osimo, stanziati i fondi per la ristrutturazione di Palazzo Comunale, danneggiato dal terremoto. Con lordinanza 56/2018, la Commissaria straordinaria per la ricostruzione post sisma, Paola De Micheli, ha approvato il secondo programma di interventi di ricostruzione, riparazione e ripristino delle opere pubbliche di Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria interessati dal sisma del 2016. Per le Marche Marche sono stati stanziati 540.590.401 euro per 317 interventi dei complessivi 558 per un totale di 897.037.141,17 euro di finanziamenti. Tra gli interventi finanziati sono compresi edifici scolastici, strutture e presidi ospedalieri, caserme, musei, teatri, cimiteri, strutture ricettive, alloggi pubblici e immobili adibiti a sede municipale dei Comuni. Tra i progetti ammessi al contributo, nell’ordinanza dello scorso 10 maggio, spicca anche il restauro della torre civica e di un’ala del municipio di Osimo.

La torre civica oggi

“Oggi ci è giunta una notizia importante per la nostra città. È ufficiale, con ordinanza della Presidenza del consiglio dei ministri, sono stati assegnati i fondi per la ristrutturazione post sisma del Palazzo municipale per 2.070.000 euro” conferma il sindaco Simone Pugnaloni. La torre civica e la porzione del palazzo che comprende la Sala Gialla e gli uffici del vice segretario sono chiusi nei primi mesi del 2017. Dopo l’evento sismico di ottobre 2016 erano già stati dichiarati inagibili alcuni uffici e nell’atrio delle statue acefale sono già state montate delle cerchiature di acciaio attorno alle colonne, mentre alcuni architravi di porte e finestroni interni, sempre nell’ala sottostante la torre civica, erano stati puntellati con tubi innocenti. L’ultima ordinanza del Commissario straordinario alla ricostruzione permette ora agli enti attuatori di conferire a progettisti gli incarichi di progettazione e di direzione dei lavori. Per la progettazione degli interventi, sono stati stanziati 30 milioni di euro, così ripartiti: il 10% alla Regione Abruzzo; il 14% alla Regione Lazio; il 62% alla Regione Marche; il 14% alla Regione Umbria.

Ricostruzione post sisma: A Fabriano 7,5 milioni A Osimo fondi per la torre civica

Sisma, danni alla torre civica: quasi conclusa la cerchiatura

Terremoto, peggiorano le lesioni sulla torre civica: Osimo blocca anche il campanone

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X