facebook rss

Moria di piccioni in trappola
dentro le grotte delle mura
di via Cinque Torri

OSIMO - Quest'anno il Comune ha sistemato nuove reti di protezione sulle finestrelle ma i pennuti si intrufolano nei locali da qualche fessura e poi non riescono più a volare all'esterno. L'appello degli animalisti
Print Friendly, PDF & Email

Le nuove reti posizionate in alcune apertura delle grotte di via Cinque Torri, all’altezza dell’incrocio con via Zara, stanno imprigionando i piccioni

Le grotte sotto le mura di via Cinque Torri continuano a rivelarsi una trappola mortale per i piccioni di Osimo. L’anno scorso morivano infilzati nelle vecchie reti messe a protezione delle finestrelle e rotte per l’usura del tempo. Quest’anno gli stessi esemplari che si annidano in quei locali dopo essere entrati da qualche fessura restano prigionieri e stramazzano perché le nuove reti metalliche, sistemate dal Comune  qualche giorno fa, impediscono loro di volare all’esterno. Una situazione paradossale che sta lanciando perplessi non solo gli attivisti dell’associazione ‘Amici Animali’, da anni in prima linea per chiedere la sistemazione di quelle reti, ma anche i cittadini che abitano dentro le mura. I residenti del centro storico da tempo ormai hanno dichiarato guerra ai piccioni che sporcano terrazze, finestre e cortili creando problemi igienico-sanitari, ma sollecitano misure per contenerne la nidificazione non certo uno ‘sterminio’ brutale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X