facebook rss

Incendi e atti vandalici, inchiesta
chiusa: l’uxoricida Jurgen Mazzoni
rischia un altro processo

ANCONA - Sarebbe il secondo affrontato nell'ambito dell'inchiesta aperta per stalking nei confronti di una studentessa di 24 anni e per cui lo scorso maggio è stato condannato a scontare tre anni e mezzo di reclusione. In questo filone, la procura gli attribuisce una scia incendiaria perpetrata ai danni dei veicoli dei genitori della sua vittima
Print Friendly, PDF & Email

Jurgen Mazzoni

 

Jurgen Mazzoni potrebbe presto tornare a sedersi sul banco degli imputati. La procura ha infatti chiuso l’inchiesta che riguarda una serie di incendi e vandalismi perpetrati ai danni di due veicoli appartenenti ai genitori della sua vittima di stalking, una studentessa di 24 anni originaria di Senigallia. Per il filone degli atti persecutori, il 42enne – attualmente a Montacuto, carcere dove era già finito per l’omicidio della moglie Federica Gambardella commesso nel 2001 – è stato condannato lo scorso maggio a scontare tre anni e sei mesi di reclusione. Nel processo tenutosi davanti al collegio penale non erano rientrati i fatti per cui la procura ha aperto un fascicolo a parte, chiudendo l’inchiesta solo pochi giorni fa. Negli atti vengono contestati a Mazzoni due episodi incendiari e un atto di vandalismo commessi nei confronti di due vetture di proprietà dei genitori della studentessa tra ottobre e aprile 2016. In un’occasione, avevano preso fuoco un auto e un furgoncino da lavoro. In un’altra, erano state squarciate le gomme di un veicolo parcheggiato sotto casa delle vittime. Due i reati contestati al 42enne, difeso dall’avvocato Andrea Natalini: danneggiamento e incendio doloso. Tutte contestazioni che Mazzoni ha sempre rigettato. Lo stesso non aveva fatto invece per lo stalking: “Ero innamorato e mi sono sentito rifiutato, così ho perso la testa” aveva detto il 42enne ai giudici. L’uomo era finito in manette in due tranche: in un primo momento erano scattati gli arresti domiciliari, poi il carcere.

Condannato per stalking l’uxoricida Mazzoni, il pm: «Una personalità simile a Psycho»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X