facebook rss

Crollo del ponte a Genova,
partite da Ancona, Macerata e Pesaro
le unità cinofile dei vigili del fuoco

TRAGEDIA – Nelle prossime ore potrebbe essere inviata in Liguria dal comando dorico anche la squadra Gos esperta nella rimozione di macerie urbane, e già impiegata nei soccorsi nelle aree delle Marche colpite dal terremoto 2016
Print Friendly, PDF & Email

Il ponte crollato a Genova

Crollo del ponte a Genova: anche le Marche si mobilitano e inviano in Liguria squadre di soccorritori esperti in ricerca dei dispersi tra le macerie urbane. Quattro unità cinofile del nucleo dei vigili del fuoco di Ancona. Macerata e di Pesaro-Cagli sono partite poche ore fa per il luogo della tragedia a supporto dei soccorritori già impegnati nelle operazioni di rimozione delle macerie del ponte Morandi.  Il nucleo cinofili (unita uomo-cani) è guidato da Cinzio Castassa del comando Pesaro Urbino, responsabile tecnico marche e composto da Fabio Morbiducci del comando di Macerata, istruttore cinofilo nazionale; da Alessandro San Paolo del comando di Ancona, cinofilo e da Lorenzo Baldassarri del comando di Macerta, operatore vvf. In queste ore abbastanza concitate, che ricordano la drammatica vicenda del ponte 167 sull’A14 caduto tra Castelfidardo e Camerano nell’aprile 2017, al comando centrale dei vigili del fuoco di Ancona si sta valutando anche se inviare la squadra Gos.  E’ un equipaggio di esperti  che sanno manovrare escavatori speciali per il movimento terra. L’utilizzo di questo gruppo, è stato indispensabile dalla prima fase di intervento fino a quella finale di bonifica nei giorni del terremoto che nel 2016 ha colpito i territori dell’Alto Maceratese e dell’Ascolano. La squadra anconetana è ben addestrata e dispone del mezzo meccanico speciale che il coordinamento nazionale di Roma sta cercando di mettere in moto anche in diverse altre regioni italiane per agevolare la macchina dei soccorsi. Sono già operative sul posto le squadre Gos di Piemonte e Lombardia.

Ponte Morandi crollato, Mangialardi in contatto con il sindaco di Genova

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X