facebook rss

In manette ladri seriali di videogiochi

ANCONA - L'ultimo "colpo" in due diversi centri commerciali della città. Nascosti sotto ai vestiti ed in auto console di ultima generazioni, joypad ed altri accessori tecnologici. Arrestati due 33enni
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

In manette due ladri seriali di videogiochi. L’ultimo colpo ieri (21 settembre) in due diversi centri commerciali di Ancona e dintorni. Videogame e joypad per console di ultima generazione, ma anche cavi, rasoi elettrici e merendine, questa la merce rinvenuta sia addosso sia nell’auto dei due ladri, entrambi 33enni e residenti fuori provincia. L’arresto è scattato ieri quando un equipaggio della Volante di zona veniva inviato dalla Centrale operativa in un centro commerciale. Gli addetti alla sicurezza avevano, infatti, fermato due persone sospettate di aver rubato delle merce nei giorni scorsi. I poliziotti dopo aver identificato i due uomini, entrambi con precedenti di polizia, hanno provveduto al controllo scoprendo che i due nascondevano sotto ai propri abiti, non a caso abbastanza larghi, due videogiochi per la Playstation, due cappelli, e un joypad sempre per Play station, tutti scartati e privi delle loro custodie così come delle placche antitaccheggio, che i due avevano precedentemente occultato all’interno di uno scaffale tra la merce in esposizione. Addosso ad uno dei due 33enni gli agenti hanno trovato anche un paio di forbici e un cacciavite, arnesi con i quali erano state aperte le confezioni e le placche antifurto.

Dalla visione delle telecamere interne al locale commerciale è emerso anche che i due uomini, dopo aver fatto incetta dei videogames, erano recati al reparto del “banco prodotti freschi” per consumare uno “spuntino” mangiando alcune merendine e nascondendo le confezioni aperte tra altra merce.

I poliziotti hanno poi esteso la perquisizione anche all’autovettura dei due, parcheggiata all’esterno dell’esercizio commerciale, dove all’interno venivano rinvenuti un’altra console di ultima generazione completa di tutti gli accessori e cavi per il collegamento, unitamente ad un rasoio elettrico che erano stati rubati poco prima da un altro centro commerciale. Anche questi oggetti erano privi di scatola e di placca antifurto che erano stati nascosti all’interno di un frigorifero in esposizione.

I due ladri sono stati condotti in Questura ed arrestati per furto aggravato e continuato in concorso tra loro e posti a disposizione dell’autorità giudiziaria. Proposto nei loro confronti anche il foglio di via da Ancona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X