facebook rss

Porto Sant’Elpidio solido,
0-0 in casa del Fabriano Cerreto

ECCELLENZA - Due pareggi in trasferta e una vittoria in casa: dopo tre giornate la compagine guidata da Eddy Mengo continua il suo percorso di crescita muovendo sempre la classifica. Segnali positivi dalla difesa (zero reti subite nelle ultime due gare), ma bomber Adami non si sblocca
domenica 23 Settembre 2018 - Ore 21:20
Print Friendly, PDF & Email

Riccardo Cuccù

FABRIANO (AN) – C’è lo zampino di un ex difensore come Eddy Mengo nel pareggio odierno del Porto Sant’Elpidio. I rivieraschi, infatti, reggono l’urto dei padroni di casa del Fabriano Cerreto (i quali hanno colpito tre legni nel corso della gara) e portano a casa un punto preziosissimo contro una formazione, quella di mister Tasso, che fino ad ora viaggiava a punteggio pieno e che è una serie contendente per il titolo di reginetta di Eccellenza.

Per gli elpidiensi arrivano segnali positivi dalla difesa, imbattuta nelle ultime due uscite, che è riuscita a tenere anche a bada anche Guido Galli, fratello di Giorgio, vecchia conoscenza dei calzaturieri, che già aveva registrato tre marcature in appena due incontri stagionali.

IL TABELLINO 

FABRIANO CERRETO 0 (3-5-2): Santini; Gilardi, Mariucci, Cenerini (39’ st Morazzini); Bordi, Benedetti (23’ st Baldini), Borgese, Giuliacci, Bartolini; Galli, Gaggiotti (34’ st Bartoli). A disposizione: Rossi, Stortini, Orfei, Pistola, Montecchia. All. Tasso.

PORTO SANT’ELPIDIO 0 (4-2-3-1): Gagliardini; Frinconi, Monserrat, Nicolosi, Stortini; Marozzi, Marziali; Panichelli (14’ st Mandorlini), D’Alessandro (20′ st Zira), Cuccù (35’ st Ruzzier); Adami. A disposizione: Smerilli, Cannoni, Del Moro, Balestra, Orazi, Marcantoni. All. Mengo.

ARBITRO: Angelo Moretti di Città di Castello; assistenti Mattia Piccinini di Ancona, Alessio Michele Padovano di Ancona

LE DICHIARAZIONI DEL POST GARA

“Non posso rimproverare niente ai miei ragazzi perché hanno fatto una grandissima prestazione – ha commentato a caldo Eddy Mengo –. Peccato per il pareggio, perché dopo tutti i sacrifici durante la settimana e lo sforzo psicofisico di oggi, se avessimo preso i tre punti non avremmo rubato nulla. Siamo una squadra giovanissima, il nostro obiettivo è salvarci il prima possibile e oggi uscire con un punto da un campo difficile come questo mi rende tutto sommato soddisfatto. Ai punti avremmo meritato qualcosa in più, ma loro sono una squadra di un livello sopra al nostro”.

Leonardo Nevischi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X