facebook rss

Gurabardhi e Bracalente
conquistano
la Coppa B.V. Addolorata

CICLISMO – Si è svolta a Osimo la 51esima edizione. E’ l’ultima gara degli esordienti e in 80 si sono sfidati nel divertente circuito allestito dal Club Ciclistico Campocavallo
lunedì 1 Ottobre 2018 - Ore 15:53
Print Friendly, PDF & Email

Nell’ultima gara del calendario marchigiano i portacolori dell’Alma Juventus Fano Jonathan Gurabardhi (1° anno) ed Elia Tesei (2° anno), entrambi campioni regionali, centrano un primo ed un secondo posto alla 51° Coppa Beata Vergine di Campocavallo promossa nella frazione di Osimo dal Club Ciclistico Campocavallo del presidente Giorgio Antonelli. Per Gurabardhi si tratta del primo successo stagionale dopo una miriade di ottimi piazzamenti. Il tredicenne dell’Alma Juventus Fano ha messo tutti in riga sin dai primissimi giri del classico circuito pianeggiante di 2,6 km che attraversa l’abitato della frazione mariana. Nei primi degli 11 giri in programma il gruppo è rimasto sempre compatto con qualche timido tentativo di allungo, ma proprio a metà gara Gurabardhi ed Alessandro Curzi della Potentia-Rinascita decidono che è il momento di staccare tutti. Risultati vani tutti i tentativi del gruppo di riprendere il tandem di testa che si contende in volata la vittoria del trofeo Gammaplastik. Sul rettilineo d’arrivo Curzi prova ad avvantaggiarsi, ma Gurabardhi è bravo a sfruttare la scia e superarlo sulla sinistra imponendosi di una ruota. La volata del gruppo per il terzo posto viene vinta da Angelo D’Orazio della Guarenna che ha la meglio su Matteo Valentini del Velo Club Cattolica e Geremia Saragoni della Fausto Coppi. Tra le ragazze brillante prestazione di Krizia Corradetti del Pedale Rossoblu Picenum, seconda Giada Meletti della Bicifestival e terza Laura Bardella del Pedale Azzurro Rinascita

Più combattuta è stata la gara degli esordienti del secondo anno con il gruppo sempre pronto a spegnere ogni tentativo di fuga. Il primo tentativo degno di nota viene messo a segno da Elia Tesei insieme a Lorenzo Montanari del Pedale Azzurro Rinascita, Valentino Romolini della Fortebraccio da Montone e Matteo Ubaldini del Velo Club Cattolica. Il quartetto viene ripreso nel giro di qualche chilometro. A metà gara ci prova Diego Bracalente della Potentia Rinascita inseguito da Tesei, Nicola Cecca della Fausto Coppi ed Andrea Bono del Progetto Ciclismo Rodengo che guidano la testa del gruppo. Il forcing impresso dal battistrada è impressionante tanto da che può festeggiare in tutta tranquillità la vittoria della Coppa Beata Vergine Addolorata, a Tesei non resta altro che aggiudicarsi in volata il secondo posto davanti a Romolini e Bono. Tra le ragazze non ha avuto rivali Sara Bardella del Pedale Azzurro Rinascita, seconda Alice Palazzi della Bicifestival e terza la compagna di squadra Margherita Morelli.

Soddisfatti gli organizzatori del Club Ciclistico Campocavallo che hanno allestito al meglio la terza gara stagionale dopo il Gran Premio Adalberto Gabrielloni ed il trofeo Lamonica. La società guidata dal presidente Giorgio Antonelli, con il supporto dei vice Piero Agostinelli e Pietro Pagliarecci ha dimostrato ancora una volta le sue notevoli capacità organizzative. La Coppa Beata Vergine Addolorata è l’unica manifestazione ciclistica delle Marche a svolgersi ininterrottamente da 51 edizioni. Merito di un gruppo che è stato sempre affiatato e che ha trovato nel compianto Adalberto Gabrielloni il suo punto di riferimento. Alle premiazioni della Coppa B.V. Addolorata – Trofeo Gammaplastik hanno partecipato l’assessore allo sport del comune di Osimo Alex Andreoli, il vicepresidente del comitato regionale della Federazione Ciclistica Italiana Massimo Romanelli ed il vicepresidente del comitato provinciale di Ancona Alessandro Santoni.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X