facebook rss

Aiutarono a salvare una infartuata,
encomio della Croce Gialla
a cuochi e camerieri de ‘La Botte’

ANCONA - L'associazione ha consegnato ieri un encomio ai ragazzi del ristorante che, lasciate pentole e piatti, qualche settimana fa hanno supportato gli operatori del 118 per far uscire da un giardino la donna in crisi cardiaca, accelerando così i soccorsi
Print Friendly, PDF & Email

Cuochi e camierieri del ristorante La Botte di Ancona ricevono l’encomio dai militi della Croce Gialla

Per fortuna che esiste ancora la solidarietà in questo mondo che va veloce, che si dimentica spesso di chi soffre ma che è anche ricco di fermenti altruistici. Ne sanno qualcosa i cuochi del ristorante ‘La botte’ di Ancona. Qualche settimana fa, in un pomeriggio di settembre, il personale di cucina e quello di sala del pubblico esercizio, nell’ora ‘di punta’ del lavoro, hanno lasciato pentole e piatti per aiutare i volontari della Croce Gialla a portare a termine un intervento di soccorso piuttosto complicato in un giardino di un appartamento di via Verga. Una donna colpita da una crisi cardiaca, dopo la caduta a terra aveva riportato anche una lesione ad un arto inferiore. Per uscire da quel giardino ed evitare il passaggio interno dell’appartamento pieno di ostacoli, accelerando così al massimo i tempi dell’intervento, i militi della Croce Gialla avevano deciso di far passare la barella spinale sopra una rete di recinzione alta circa 1 metro. “L’operazione è stata resa possibile proprio grazie all’aiuto del personale di cucina e quello di sala del vicino ristorante ‘La botte’. – ricorda in una nota la stessa associazione socio-sanitaria- Quel soccorso è stato effettuato attorno alle 18.30, nel momento in cui questi ragazzi stavano cenando per poi attendere la clientela. La loro disponibilità immediata ci ha consentito di trasportare la donna in ospedale velocemente, appena stabilizzata dal personale dell’ automedica. Ieri pomeriggio noi volontari della Croce Gialla di Ancona siamo ritornati al ristorante per consegnare un encomio per la disponibilità offerta dal personale de ‘La botte’ in occasione del soccorso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X