facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Legambiente: «Possibile
un ingresso del Cardeto dal mare»

ANCONA – Il circolo Pungitopo lancia la sua proposta per collegare il parco del faro con il Passetto. “Il Comune si attivi con la Marina Militare per una più ampia fruizione del parco, possibile inserire il percorso nella ciclopedovia Adriatica”
Print Friendly, PDF & Email

 La vista dal parco del Cardeto

 

Una passeggiata da mare a mare immersa nel verde, il circolo Pungitopo di Legambiente lancia la suggestiva proposta di valorizzazione del parco del Cardeto. “La pacifica riconquista da parte della città di questo straordinario patrimonio culturale e naturalistico, conservatosi tale grazie alla presenza militare, è stata lunga e spesso in salita ed effettivamente non può dirsi ancora compiuta – commenta il circolo anconetano di Legambiente -. Difatti mancano all’appello ancora il bosco sopra via dell’Ospizio e il versante mare di Monte Cardeto: l’acquisizione di quest’ultimo, in particolare, permetterebbe un agevole accesso al Parco anche dal lato della Panoramica. Il circolo naturalistico del capoluogo ha elaborato una proposta di raccordo tra la realizzanda Ciclopedovia Adriatica – Biciclovia del Conero e i luoghi strategici da essa lambiti: il centro di Ancona, la baia di Portonovo ed il Monte Conero. In particolare, la proposta prevede l’acquisizione dalla Marina Militare di una striscia di terra affacciata sul mare, in modo di collegare, con un declivio accettabile e fruibile, la sommità del Cardeto con i giardinetti di via Panoramica, allungando così il percorso pedonale verso il Passetto. Data la disponibilità dimostrata dalle autorità militari all’epoca delle precedenti acquisizioni, la cosa non sembra impossibile e peraltro non pregiudicherebbe la permanenza della stessa Marina nel luogo. L’auspicio – concludono gli ambientalisti – è quindi che il Comune si attivi subito per acquisire la porzione di terreno e realizzare questo collegamento, consentendo così una più ampia fruizione del Parco, con costi complessivi che si ritiene siano piuttosto contenuti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X