facebook rss

Vigili picchiati in centro,
il bengalese finisce in carcere
Chiesta perizia psichiatrica

ANCONA - L'arresto è stato convalidato questa mattina dal giudice Masini che ha anche disposto un'osservazione psichiatrica per il 31enne che ieri ha scatenato il caos in corso Garibaldi. Show anche in udienza: «Da dove vengo? Dal mondo, sono di Napoli, dell'America e del Bangladesh». Il 30 ottobre il conferimento dell'incarico a uno specialista per valutare la capacità di intendere e di volere dell'imputato
martedì 23 Ottobre 2018 - Ore 15:25
Print Friendly, PDF & Email

Il 31enne in tribunale al termine dell’udienza

 

«Dove sono nato? A Napoli, nel mondo, ma anche in Bangladesh. Cosa ho fatto ieri? Non lo so. Ho picchiato? Ci sono i testimoni, c’è un video? Fatemelo vedere». Davanti al giudice, ha blaterato in maniera confusa queste parole Saha Shivu, il 31enne bengalese che ieri pomeriggio ha scatenato il caos lungo corso Garibaldi, picchiando un autista Conerobus e due vigili urbani. L’uomo, conosciuto alle forze dell’ordine per una serie di denunce rimediate negli ultimi anni, ha affrontato questa mattina la direttissima in tribunale. L’arresto per resistenze e lesioni a pubblico ufficiale è stato convalidato e il giudice ha disposto la misura del carcere con l’osservazione psichiatrica. Il 30 ottobre ci sarà il conferimento dell’incarico a un perito per valutare la capacità di intendere e di volere dello straniero, il cui permesso di soggiorno era in fase di monitoraggio da parte della Prefettura, visti i carichi pendenti legati a reati come oltraggio a pubblico ufficiale, rissa e stalking perpetrato nei confronti di un’anconetana. Proprio lei avrebbe incrociato ieri pomeriggio lungo in corso. Una visione che gli ha fatto perdere il senno, portandolo ad aggredire prima un passante e poi l’autista della Conerobus e i due vigili urbani. Uno, quello che è stato raggiunto da un pugno, ha rimediato 7 giorni di prognosi. Gli altri due feriti 4. Il bengalese risulta essere senza fissa dimora.

(Fe.ser)

Picchia un autista Conerobus e due agenti della Municipale, paura in pieno centro

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X