facebook rss

Neve a Fabriano e Jesi: mezzi danneggiati
dalla caduta di alberi e rami

ALLERTA METEO - Rami secchi sono stati rimossi all'alba sulla strada per Monsano, mentre sulla Ss 76 un mezzo pesante è rimasto bloccato. Due veicoli danneggiati sul parcheggi dell'ospedale Profili da un albero piombato a terra. Pioggia mista a neve in nottata anche ad Ancona, Osimo. A Filottrano scuole chiuse, a Senigallia interdetto al traffico il sottopasso del Cesano. L'allerta meteo resterà in vigore fino alla mezzanotte di oggi
Print Friendly, PDF & Email

Fabriano innevata

La neve è arrivata in nottata e Jesi che, come  molti paesi della Vallesina, stamattina si è svegliata coperta da un manto bianco. I disagi alla viabilità sono contenuti, almeno in città, e il Comune ha deciso di tenere aperte le scuole. I fiocchi bianchi hanno appesantito però i rami secchi che sono caduti sulla carreggiata della strada per Monsano e verso le 5  sono stati poi rimossi dai vigili del fuoco. L’allerta meteo resta in vigore fino alla mezzanotte di oggi e le situazione nel pomeriggio potrebbe peggiorare nelle aree collinari. Anche Fabriano e il suo entraterra stamatina sono imbiancati e a pagare le conseguenze della neve è soprattutto la viabilità. Sulla Ss 76 con un mezzo pesante è rimasto bloccato tra Serra San Quirico e Albacina. Gli spazzaneve e i volontari della protezione civile sono al lavoro già dalle prime luci dell’alba. In mattinata la caduta di un albero nel parcheggio dell’ospedale Profili, vicino al’obitorio ha dennaggiato due auto in sosta. Sul posto è accorsa una pattuglia della Polizia locale.

Filottrano sotto la neve

Pioggia mista e neve in nottata anche ad Ancona, Osimo  (soprattutto nella frazioni più a nord) e hinterland dove le strade sono libere da accumuli e quindi si transita senza alcun problemi ma sulla Statale 16 e nelle vie ad alta percorrenza di Osimo, in particolare, i carabinieri hanno registrato 3 tamponamenti tra veicoli solo stamattina. La neve ha invece colonizzato Filottrano dove il sindaco Lauretta Giulioni ha deciso di chiudere le scuole,. “Nel ricordare la chiusura delle scuole, – ha scritto sui social media la sindaca – comunico che le zone industriali del paese e le strade principali sono state liberate dalla neve e sono quindi percorribili. Sono in corso gli interventi sulle altre strade. Ringrazio quanti, dalla prima mattina (sistema protezione civile e ditte), stanno collaborando con l’amministrazione comunale. Siate prudenti”. A Filottrano i vigili del fuoco di Osimo hanno rimosso rami in via Marinuccia e a Polverigi in via Bagno. Alle 13 la rete stradale era percorribile  in tutta la provincia di Ancona, senza problemi anche nelle aree più impervie di Fabriano.

Osimo stamattina con i tetti imbiancati e avvolta nella nebbia

La leggera nevicata della notte ha portato anche nel territorio di Senigallia la presenza di piccole cumulate di neve, inferiori ai 5 cm, che hanno comunque subito attivato il sistema di protezione civile per gli opportuni controlli. Particolare attenzione alle strade interne delle frazioni, dove con la neve si è registrata anche la presenza di alberi che ostacolano la circolazione, con situazioni monitorate nelle vie del Ferriero, Cannella-Roncitelli all’altezza della strada del Moroso, strada della Ruffina. Chiuso il sottopasso di Cesano.

A Serrina di Fabriano il manto nevoso ha toccato almeno quota 30 centimetri

“La situazione è comunque sotto il controllo costante delle squadre operative, che stanno già intervenendo per risolvere le criticità emerse. – fa sapere in una nota stampa il Comune di Senigallia – Le deboli nevicate sono previste nel territorio in cui ricade Senigallia fino alle 24 di questa notte: si ricordano pertanto alcuni utili accorgimenti per prevenire incidenti e pericoli: informarsi sull’evoluzione della situazione meteo, seguendo i canali istituzionali del Comune di Senigallia e le testate giornalistiche locali;  procurarsi l’attrezzatura necessaria in caso di neve e gelo o verificarne lo stato: pala e scorte di sale sono strumenti indispensabili per una abitazione o per un esercizio commerciale; non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote; prestare attenzione alla propria auto che deve essere attrezzata per affrontare neve e ghiaccio: montare pneumatici da neve oppure avere a bordo catene da neve, preferibilmente a montaggio rapido; fare qualche prova di montaggio delle catene; verificare lo stato della batteria; aggiungere liquido antigelo nell’acqua del radiatore; verificare l’efficienza delle spazzole dei tergicristalli; verificare che in auto ci siano i cavi per l’accensione forzata, pinze, torcia e guanti da lavoro. Prima di mettersi in marcia con la propria auto liberarla interamente dalla neve, non limitandosi ai finestrini; tenere accese anche di giorno le luci anabbaglianti; mantenere una velocità ridotta per ridurre il più possibile le frenate e prediligere l’utilizzo del freno motore, evitando manovre brusche e sterzate improvvise; accelerare dolcemente e aumentare la distanza di sicurezza dal veicolo che precede; infine regolarsi in modo che in salita si possa procedere senza mai arrestarsi”.

IL NUOVO BOLLETTINO DELLA PROTEZIONE CIVILE –  Secondo il nuovo bollettino delle Protezione civile, oggi le precipitazioni saranno diffuse fino alle ore centrali, in graduale attenuazione ed esaurimento dai quadranti settentrionali nel corso del pomeriggio. Limite delle nevicate attorno ai 300-400m. A fine giornata le cumulate risulteranno più abbondanti sui settori centro-meridionali. Le temperature massime sono in diminuzione mentre il vento sarà moderato lungo la costa, con raffiche fino a vento forte, e brezza tesa sui settori interni dove le raffiche possono arrivare a burrasca. Mare mosso e molto mosso al pomeriggio.

(servizio aggiornato alle 13.15)

Allerta meteo, arriva la neve anche in collina

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X