facebook rss

Intitolato a Emanuela Loi
uno spazio di Palazzo Leopardi

ANCONA - Lo ha deciso oggi il Consiglio regionale delle Marche votando una risoluzione proposta dalla consigliera Elena Leonardi (Fd'I) in memoria dell'agente donna della scorta di Paolo Borsellino, rimasta uccisa nell'attentato del 1992
martedì 18 Dicembre 2018 - Ore 18:20
Print Friendly, PDF & Email

Il palazzo sede della Regione Marche (foto d’archivio)

Toponomastica femminile: intitolazione ad Emanuela Loi di uno spazio di Palazzo Leopardi davanti alla sede della Regione Marche. Via libera oggi all’unanimità dall’Assemblea legislativa delle Marche alla risoluzione proposta dalla consigliera Elena Leonardi (Fd’I), sottoscritta da numerosi consiglieri, per dedicare uno spazio della sede dell’Assemblea di via Tiziana all’agente donna della scorta di Paolo Borsellino, rimasta uccisa nell’attentato del 1992. In apertura di seduta è stato anche rispettato un minuto di silenzio per le vittime dell’attentato di Strasburgo. Aveva 25 anni l’agente della scorta di Borsellino quando morì. “E’ il riconoscimento – ha osservato Leonardi – a una figura femminile che ha sacrificato la propria vita, un omaggio al lavoro svolto dalle Forze dell’Ordine e un monito a tenere vivo quel sentimento trasversale necessario per contrastare la mafia”. La capogruppo di Fdi ha anche invitato la Regione ad attivarsi per applicare il Protocollo siglato tra Anci e Commissione Pari opportunità per incentivare la toponomastica femminile.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X