facebook rss

Addio al Piano, la Cgil Ancona
si trasferisce alle Palombare

NOVITÀ - Già da qualche giorno sono operativi i servizi del sindacato nella nuova sede di via dell'Industria mentre sono stati chiusi gli uffici di piazza Ugo Bassi e piazza D'Armi. Ad inizio 2019 l'inaugurazione ufficiale. Bastianelli: «Non sarà solo un centro servizi ma un luogo di presenza sindacale e d’incontro con i cittadini»
mercoledì 19 Dicembre 2018 - Ore 16:21
Print Friendly, PDF & Email

L’ingresso della nuova sede della Cgil Ancona

 

 

L’inaugurazione è prevista per i primi giorni del 2019, ma gli uffici sono già operativi da questa mattina (19 dicembre). È la Cgil Ancona che chiude l’anno trasferendo i propri servizi in una nuova sede cittadina, in via dell’Industria 4, ad Ancona, zona Palombare (di fronte al comando dei Vigili urbani). Chiudono dunque le sedi di piazza Ugo Bassi e di piazza D’Armi.
Proprio in questa settimana, il sindacato ha avviato la prima attività operativa: sono aperti tutti i servizi che, fino a qualche giorno fa, erano situati in piazza Ugo Bassi e piazza D’Armi. I servizi aperti sono quelli del Patronato, dell’assistenza fiscale e poi l’ufficio vertenze, l’assistenza ai migranti. All’interno della stessa sede, ci sono anche il Sunia, il sindacato degli inquilini, e la Federconsumatori.
«L’obiettivo della Cgil – dichiara Marco Bastianelli, segretario generale Cgil Ancona – è quello di far diventare questa struttura il cuore pulsante della presenza dell’organizzazione in città. Dunque, non solo un centro servizi ma un luogo di presenza sindacale e d’incontro con i cittadini».
Nelle prossime settimane, alle Palombare, ci saranno anche la sede provinciale e regionale della Fisac (bancari), prima sita in via San Martino, la Filcams (commercio e servizi) che avrà una presenza permanente mentre altre categorie si alterneranno nel corso della settimana.
Si tratta di uffici ampi e accoglienti che, sottolinea Bastianelli, «vogliono essere anche il segnale di un’apertura verso cittadini e lavoratori che richiedono un’assistenza e un confronto con il sindacato». La sede ospiterà, tra l’altro, una sala riunione per incontri aperti anche alla città e non strettamente sindacali, anche in collaborazione con altre associazioni.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X