facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

La Lardini Filottrano ci prova
ma resta a mani vuote:
Firenze vince 3-1

PALLAVOLO FEMMINILE A1 - Nel match di Santo Stefano, le ragazze rosanero provano a riaprire la partita dopo essere andate sotto di due set, ma alla fine è stato il Bisonte ad avere la meglio
Print Friendly, PDF & Email

Un momento della partita contro Firenze

 

La Lardini lotta, va sotto di due set, ha la forza di riaprire il confronto, ma alla fine resta a mani vuote. Il Bisonte si impone in quattro set ad una Lardini a cui non basta il sostegno di un centinaio di tifosi giunti al Mandela Forum. L’avvio della Lardini è reso in salita dal turno al servizio di Degradi che produce due ace e l’iniziale 4-0. Sul massimo svantaggio (8-3, primo tempo di Alberti), la Lardini disegna un break di 7-0 che passa soprattutto per i muri di Garzaro e lo slash con cui la stessa centrale fa segnare l’8-10. Degradi riporta avanti Firenze (12-11), Filottrano resta agganciato con Pisani e l’ex Di Iulio (16-16). Al muro di Alberti (19-17) risponde quello di Pisani (20-20), Vasilantonaki tiene la parità (21-21), ma il rush finale premia Il Bisonte, che monetizza con Lippmann e un errore in attacco filottranese. La strada per la Lardini si fa subito impervia anche nel secondo parziale: Firenze fila via con Alberti (5-1) e Lippmann (9-2). Filottrano prova a rientrare nel set (Pisani, 12-7), ma Firenze (che nel set attacca con il 54% e riceve con il 92% di positive) resta sempre distante. La Lardini cambia marcia nel terzo periodo, presa per mano da capitan Di Iulio (2-4). Vasilantonaki torna a picchiare, anche al servizio. Sono due ace della greca a lanciare Filottrano sull’8-11, ma la risposta di Firenze è immediata: Alberti alza il muro, Daalderop e Lippmann chiudono il 5-0 di break con cui Il Bisonte si riporta in testa (14-13). La Lardini, che beneficia del 90% di ricezioni positive, ha il merito di rimanere aggrappata con le unghie all’avversaria, trovando continuità in attacco con Di Iulio (6 punti nel set) e Garzaro. Lippmann e Daalderop garantiscono il nuovo break a Firenze (20-18), ma con Di Iulio e il mani out di Whitney la Lardini azzera il divario (23-23). L’errore in attacco di Degradi consegna il set-point a Filottrano, annullato dal tocco di seconda di Dijkema (24-24), Vasilantonaki (8 punti e il 60% in attacco nel set) ne garantisce un secondo (24-25) che si trasforma in set grazie all’errore in attacco di Degradi. In avvio di quarto set Whitney e Di Iulio tengono in linea una Lardini che vede tuttavia Firenze allungare con la neo entrata Sorokaite (12-8, 16-12). Di Iulio non alza bandiera bianca e prima in attacco e poi a muro riporta sotto Filottrano (20-17), che con l’ace di Whitney e il primo tempo di Garzaro rientra a -2 (22-20). Ma il finale premia ancora Firenze, che con Sorokaite (7 punti e il 70% nel quarto set) chiude il confronto.

IL BISONTE FIRENZE – LARDINI FILOTTRANO 3-1

IL BISONTE FIRENZE: Dijkema 5, Lippmann 21, Alberti 11, Popovic 6, Daalderop 14, Degradi 10, Parrocchiale (L); Sorokaite 7, Bonciani, Santana. N.e.: Candi, Venturi. All. Caprara – Cervellin.

LARDINI FILOTTRANO: Tominaga 1, Whitney 11, Garzaro 8, Pisani 8, Di Iulio 17, Vasilantonaki 18, Rumori (L); Schwan, Baggi. N.e.: Yang, Cogliandro. All. Schiavo – Rocca.

ARBITRI: Brancati – Rolla.

PARZIALI: 25-22 (25’), 25-15 (23’), 24-26 (28’), 25-21 (29’).

NOTE: spettatori 700 circa con quasi cento tifosi della Lardini. Firenze: battute sbagliate 9, battute vincenti 4, muri 6, ricezione positiva 82% (64% perfetta), attacco 42%. Lardini: b.s. 13, b.v. 4, mu. 8, ric. pos. 78% (61%), att. 33%. MVP: Dijkema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X