facebook rss

Consigli Territoriali di Partecipazione,
scrutinati solo i primi quattro
Il Pd la spunta di misura

ANCONA – Spoglio a ritmo di lumaca, ma è già possibile tracciare un primo andamento del voto. La lista di centrosinistra "Insieme x i nostri quartieri", a trazione Dem, ottiene la maggioranza assoluta solo nel Ctp 2 per ora, tallonata dall'ottimo risultato di "Altra Idea di quartiere". Indietro le liste del centrodestra e quelle vicine al Movimento 5 stelle
lunedì 25 Febbraio 2019 - Ore 21:20
Print Friendly, PDF & Email

Il seggio di Torrette per l’elezione dei Consigli territoriali di partecipazione

 

Lo spoglio dei 5800 voti circa, espressi nella consultazione di sabato per eleggere i Consigli Territoriali di Partecipazione, è ancora in corso e, al momento, si ha contezza solo dei primi quattro, ma è già possibile fare qualche considerazione.  A parte il paradosso dello spoglio lumaca per un numero così esiguo di voti, va notato che la lista a trazione Pd “Insieme x i nostri quartieri” arriva prima in tutti i Ctp finora scrutinati, ma riesce ad ottenere la maggioranza assoluta solo nel 2 (Passetto, Adriatico, Pietralacroce e Borgo Rodi). In attesa di vedere i risultati definitivi della tornata elettorale (lo spoglio dei voti nei Ctp dal 5 al 9 verrà fatto domattina), il dato più rilevante è il brillante risultato ottenuto da “Altra Idea di Quartiere”, spin off del movimento Altra Idea di Città che a palazzo degli Anziani esprime un consigliere, Francesco Rubini. Restano invece indietro le liste legate al centrodestra e al Movimento 5 stelle.
Nel Ctp 1 (centro storico, porto e spina dei corsi), dove concorrevano solo tre liste, “Insieme x i nostri quartieri” ha ottenuto 224 voti che garantiscono sette seggi sui 15 di cui sarà composto il Consiglio, mentre ad Altra idea di quartiere ne sono andati 180 (corrispondenti a cinque seggi). La lista “Noi con Ancona”, che raccoglie le anime del centrodestra, si è fermata a 107 preferenze (e quindi 3 seggi). Nel Ctp 2 sono state presentate invece quattro liste e, come si diceva, la maggioranza assoluta va a “Insieme x i nostri quartieri”, che ottiene otto seggi a fronte di 480 voti. Quasi un testa a testa tra “Altra Idea di Quartiere” e “Noi con Ancona”, che portano a casa rispettivamente 210 e 208 voti, guadagnandosi tre seggi a testa. Ultima la lista “Quartiere in Movimento” (vicina al Movimento 5 stelle) con 112 voti ed un solo seggio ottenuto. Nel Ctp 3 (Archi, Vallemiano, Stazione, Palombella, Monte Marino), si piazza sempre al primo posto con 144 preferenze “Insieme per i nostri quartieri”, tallonata “Altra idea di quartiere” con 115 voti. Più indietro”Noi con Ancona” (79 preferenze) e “Quartiere in Movimento” (47 voti). Questo Consiglio sarà dunque composto da sei rappresentanti del centrosinistra, quattro di Aiq, tre del centrodestra e due delle liste supportate dai pentastellati. Ancora parziali i risultati del Ctp 4 (Grazie e Tavernelle), ma almeno per il momento “Insieme per i nostri quartieri” vince con 200 preferenze (sei seggi) e al secondo posto si piazza di “Altra idea di quartiere” con 130 voti (quattro seggi). Tre consiglieri spetteranno a “Quartiere in Movimento”, che prende 94 voti, mentre chiude l’elenco “Noi con Ancona” con 89 voti e due seggi ottenuti.
Si dice soddisfatto della tornata elettorale l’assessore alla Partecipazione, Stefano Foresi, nonostante un’affluenza flop al 6,7%: «È la prima volta che la facciamo – osserva – e abbiamo già ottenuto il doppio dell’affluenza di altre città, rientrando nella media italiana». Parla di risultato «importante e a tratti sorprendente» il consigliere Aic Rubini, secondo cui «sui problemi reali, i voti li prende chi ha radicamento nel territorio e non chi fa solo propaganda. Abbiamo candidato persone che i quartieri li vivono tutti i giorni».

I Consigli territoriali di partecipazione non fanno breccia, affluenza al 6,7% Domani lo spoglio

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X